Massa Lubrense, mentre era al mare ritrova il suo gommone rubato

gommone

MASSA LUBRENSE. Un uomo di 48 anni, originario di Massa Lubrense, ha raggiunto Recommone per una giornata di mare e relax, quando all’improvviso il suo sguardo è caduto sulle imbarcazioni ormeggiate nella baia. “Quella è mia”, ha esclamato dopo aver guardato attentamente gli scafi.

L’uomo in mezzo ad una miriade di barche ha riconosciuto proprio il suo gommone (8 metri con motore 250 cavalli) che gli era stato rubato circa 7 mesi fa (il 2 ottobre e proprio a Recommone).

L’uomo ha subito allertato la Capitaneria di Porto che sotto la direzione del comandante Raffaele D’Urso, ha immediatamente fermato le persone sbarcate dal gommone: un 40enne di San Giuseppe Vesuviano con famiglia, che una volta sul molo ha dichiarato: “Non ne so nulla, il gommone l’ho comprato da poco”. Effettivamente l’uomo era in possesso di un regolare passaggio di proprietà, nel quale veniva indicata anche la somma 15mila euro per l’acquisto dello scafo.

Per ora il 40enne è stato segnalato alla procura di Torre Annunziata in attesa di ulteriori sviluppi.

Ovviamente gli uomini della Capitaneria di Porto ha preso nota di tutte le informazioni rilasciate dall’uomo per provare a risalire al presunto giro di imbarcazioni rubate in penisola e rivendute tra Castellammare e Torre Annunziata.