Capri Watch, fashion accessories

“Mare Sicuro 2017”, in 3 mesi 381 persone soccorse

motovedetta-mare-sicuro

Si è conclusa l’operazione “Mare Sicuro 2017” coordinata dalla Direzione Marittima della Campania, che ha visto impegnati – dal 17 giugno al 17 Settembre – uomini e mezzi della Guardia Costiera con l’obiettivo di garantire la sicurezza della navigazione, di salvaguardare la vita umana in mare e di tutelare l’ambiente marino e costiero, nel periodo di massimo incremento delle attività balneari, diportistiche e marittime in genere.

Come ogni anno, l’attività svolta è stata suddivisa in due fasi: quella preparatoria, avente lo scopo di sensibilizzare i cittadini, attraverso gli Enti locali, le associazioni di categoria, le associazioni di volontariato e gli incontri negli istituti scolastici, al corretto uso delle spiagge, degli specchi acquei e delle unità da diporto e quella operativa, nella quale sono stati intensificati i controlli sul territorio mediante il dispiegamento di pattuglie terrestri e unità navali effettuando, quando necessario, attività congiunte terra-mare.

conferenza-stampa-mare-sicuro-2017

Le Capitanerie di Porto campane hanno impiegato, lungo gli oltre 500 km di costa, 24 motovedette e 24 battelli veloci per pattugliare le acque dei litorali della Regione, con in media 150 uomini impegnati quotidianamente per espletare i controlli in mare e sulle spiagge al fine di garantire il regolare e sicuro svolgimento delle molteplici attività connesse con l’uso del mare.

I controlli finalizzati soprattutto alla prevenzione delle situazioni di pericolo oltre che al contrasto dei comportamenti illeciti hanno consentito di assicurare il rispetto delle norme da parte dei gestori degli stabilimenti balneari; scoraggiare la pessima e pericolosissima abitudine della navigazione in zone normalmente destinate alla balneazione; assicurare il rispetto delle norme in materia di sicurezza della navigazione a bordo dei traghetti, aliscafi e degli altri mezzi veloci adibiti al trasporto di passeggeri.

Si riportano di seguito alcuni dati numerici dell’attività:

Dati Nazionali Direzione Marittima Campania
Controlli Diporto 49.652 5.959
Illeciti Amm/vi Diporto 2.382 473
 

Soccorsi ad unità da Diporto

Propulsione Unità a Vela 211 11
Unità a Motore 564 76
775 87
Tipo di Unità Natante 602 71
Imbarcazione 173 16
Nave 0 0
775 87
 

Principali cause di Richiesta Soccorso

Avaria al Motore 442 52
Avverse Condimeteo 162 13
Incaglio 77 12
Avaria al Timone 37 3
Incendio 18 3
Collisione 16 0
752 83
Soccorsi a Persone
Diportisti 2234 303
Bagnanti 617 75
Subacquei 23 3
Acquascooteristi 5 0
2879 381
Persone che hanno perso la vita in mare
Per Sinistro 31 7
Annegamento  in mare o malore 108 6
Totale 139 13
Demanio Marittimo
Controlli Effettuati 64.446 3.088
Notizie di Reato 333  

 

 

34

 

 

Aree Marine Protette
Controlli Effettuati 4.915 832
Violazioni   127
Ambiente
Violazioni Ambiente 152 76
Pesca
Controlli 24487 1357
Illeciti Amm/vi 823 60
Notizie di Reato 95 15

 

Dai dati sopra elencati si può evincere un incremento dei controlli effettuati in materia di diporto nautico (+ 12%) ed un maggior numero di illeciti rilevati (+ 43%) rispetto al 2016. Ma soprattutto quello che le statistiche evidenziano è un calo (- 17%) degli interventi S.A.R., ovvero di ricerca e soccorso in mare, frutto anche dell’attività di prevenzione e di divulgazione posta in essere all’inizio della stagione estiva dalla Direzione Marittima della Campania che, unitamente agli incontri a tema tenutisi con i rappresentanti dei settori turistico balneari, circoli nautici, associazioni di categoria, autorità locali, rappresentanti delle AA.MM.PP. ed istituti scolastici, ha permesso di svolgere una fondamentale attività di informazione nei mesi antecedenti l’inizio della stagione balneare, nonché di valorizzare ulteriormente l’importanza del numero blu 1530 ai fini di un’efficace e rapido intervento nelle operazioni di soccorso.

Nel corso della trascorsa stagione balnearie sono stati inoltre rilasciati n°1731 “BOLLINI BLU”, nell’ambito della ormai consueta iniziativa del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per evitare la sovrapposizione dei controlli posti in essere dalle forze di polizia operanti in mare, ad altrettante unità da diporto che sono risultate essere in regola con i documenti di bordo e con le dotazioni di sicurezza consentendo, dunque, verifiche più snelle nel caso in cui l’unità fosse stata sottoposta a controlli successivi.

motovedetta-cp-890

Per quanto riguarda le Aree Marine Protette che ricadono nell’area di giurisdizione, sono state siglate apposite convenzioni che hanno consentito l’implementazione delle normali attività di monitoraggio e controllo nelle aree stesse da parte dei mezzi del Corpo.

Tra le principali attività attuate per l’operazione “Mare Sicuro 2017” si ricordano:

MRSC NAPOLI –dal  12/07/17 – al  18/07/17

ricerca natante da diporto denominato “Again” con 3 persone a bordo partita da Nisida alle ore 7.30 circa del 13.07.2017 alla volta di Capri (secca delle Vedove) per pesca.  Sono state effettuate ricerche aeronavali che alle ore 15.30 hanno portato l’elicottero della PS a ritrovare due dei tre naufraghi dispersi, successivamente recuperati dalla motovedetta CP 858 di Capri. In  seguito, sono  state effettuate ricerche aeronavali dell’ultimo disperso, che ad oggi non risulta  essere stato ritrovato;

UCG ISCHIA – 13/08/17

Ricerche di due subacquei dispersi nella zona della “Secca delle formiche”. Alle ricerche hanno partecipato le unità navali dipendenti, nonché il nucleo sommozzatori subacquei dei VV.FF. e ’elicottero NEMO 11. I  due  corpi sono stati ritrovati purtroppo privi di vita;

MRSC NAPOLI – 17/08/17

Zona 40 miglia da Palinuro: imbarcazione da diporto con motore in avaria, con a bordo 5 persone. L’unità è stata prontamente soccorsa dalla M/V CP 814 che, fornendo opportuna assistenza, ha permesso il ripristino del motore ed il successivo rientro in porto;

UCG ISCHIA – 21/08/17

Zona Ischia: è stata effettuata un’attività di supporto e monitoraggio in relazione all’evento sismico localizzato nell’isola. Sono intervenute due motovedette dipendenti classe 200. Parallelamente si è provveduto ad assicurare e garantire la corretta esecuzioni dei collegamenti marittimi da e verso l’isola così da consentire l’arrivo dei mezzi di soccorso;

MRSC NAPOLI – 28/08/17

Zona Palinuro- a seguito di richiesta di soccorso da  parte di una imbarcazione da diporto alla deriva con motore in avaria a circa 67 miglia dalla costa, è intervenuta  la  M/V CP 814 che ha prestato, assistenza e successiva messa in sicurezza dell’imbarcazione in attesa dell’arrivo di unità rimorchiante inviata a cura dell’armatore.