Mare invaso da rami e detriti: pericolo per chi naviga

rami

SORRENTO. Nella giornata di ieri lo specchio di mare compreso tra la punta di Meta e quella di Massa Lubrense era pieno di detriti di grosse dimensioni. Rami, boe, bidoni galleggianti, travi di legno e perfino un cane morto. Era questa la situazione delle acque antistanti la penisola nella giornata di ieri. In zona, attivissime le motovedette della Guardia di Finanza, che in questo giorni sono a lavoro nel controllo della pesca illegale di calamari e sopratutto datteri.cane-acqua

Proprio le Fiamme Gialle ci hanno spiegato che dopo giorni di maltempo è frequente trovare davvero di tutto in acqua. La corrente spinge rifiuti e detriti verso la riva e quindi non è raro imbattersi anche in cadaveri di animali o grossi rami. Bisogna navigare con particolare attenzione specialmente durante le ore notturne. Sono, infatti, all’ordine del giorno segnalazioni di barche che hanno urtato contro oggetti di grosse dimensioni.