Maratona Sorrento-Positano, tra i disagi fanno festa i b&b

vincitore-maratona-panoramica-sorrento-positano

SORRENTO. Non solo cumuli di rifiuti lungo alcune delle più belle strade della costiera sorrentina e pesanti disagi per la circolazione, la maratona Sorrento-Positano lascia anche altro. Infatti, come fanno sapere dall’Abbac, l’associazione che raggruppa le strutture extralberghiere, l’evento sportivo ha portato il tutto esaurito o quasi in b&b e dimore per le vacanze del territorio.

“Occasioni come queste dimostrano che destagionalizzare é possibile e che sviluppano effetti positivi in termini di promozione e cultura di accoglienza – dichiarano il presidente Abbac, Agostino Ingenito e il coordinatore per la Penisola Sorrentina, Sergio Fedele -. Tante le strutture ricettive che hanno accolto atleti ed ospiti per l’evento sportivo tra cui Domus Felix a Sorrento che ha ospitato uno degli atleti che hanno raggiunto il traguardo in tempi record”.

“Non sapevo di aver accolto in casa un vincitore – spiega Raymondo Grieco, gestore del b&b Domus Felix -. Un uomo minuto molto umile che nel pomeriggio di sabato ha raggiunto la mia dimora. Poche parole ma con un chiaro obiettivo quando all’accoglienza Mohamed Hajjy (Atl. Castenaso Celtic Druid) ha candidamente e con risolutezza dichiarato che avrebbe portato a casa la coppa del vincitore e così è stato. Non riuscivo a crederci quando dopo la maratona si è presentato con due coppe ed una targa e raggiante mi ha confermato di essere stato il primo classificato nella Gara Panoramica da 27km che ha regalato altrettante emozioni, anche in termini cronometrici”.

rifiuti-maratona-sorrento-positano

C’è chi festeggia, quindi, e chi vede nella manifestazione organizzata dalla Napoli Running solo una giornata di pesanti disagi. È quanto emerge chiaramente dai post pubblicati sui vari social corredati anche da foto di auto incolonnate per ore e centinaia di bottiglie di plastica abbandonate lungo le strade.

Ed a quanto sembra l’anno prossimo già è in programma una nuova edizione della Sorrento-Positano per il primo dicembre. Forse fino ad allora sarebbe il caso di avviare un confronto con gli organizzatori per risolvere le problematiche evidenziate da tanti cittadini della penisola sorrentina.