Capri Watch, fashion accessories

Manutenzione del verde, a Massa Lubrense ci pensano gli sponsor

area-verde

MASSA LUBRENSE. Aree a verde pubbliche curate da privati con contratti di sponsorizzazione. A questo sta lavorando in questi giorni l’amministrazione comunale guidata da Lorenzo Balducelli. Ad occuparsi della questione il consigliere delegato Antonella Caputo che ha così spiegato l’iniziativa: “Stiamo dando piena attuazione ad un regolamento approvato in Consiglio comunale sulla possibilità da parte dei privati di farsi carico di oneri in capo al Comune in cambio di un contratto di sponsorizzazione che prevede l’apposizione di targhe pubblicitarie.

Siamo partiti con una serie di aree verdi che alcune aziende del nostro territorio stanno prendendo in carico. Oltre a sgravare l’ente da una serie di oneri per la manutenzione, credo che l’iniziativa sia particolarmente importante perché in questo modo i privati ed in particolare le aziende del nostro territorio, possono essere e sentirsi corresponsabili di aree e spazi pubblici del nostro paese. Ringrazio quanti fin d’ora hanno risposto al nostro appello e quanti vorranno aggiungersi a questa iniziativa”.

Le aree verdi interessate dai contratti di sponsorizzazione che hanno già aderito all’iniziativa sono:

– Via IV Novembre – fontana del Pozzillo, aiuola di fronte a via Sant’Aniello Vecchio e alberature ed aiuole incrocio con via Campo. A cura del vivaio di Limoni IGP “Ruocco Rita” di via Califano;

– Piazza Vescovado – giardinetti vicino alla Pro Loco
A cura di “Vanità Casa” di Tina Mastellone – via Bozzaotra;

– Giardinetti piazza Santa Croce a Termini
a cura del Bar Termini della Famiglia De Simone nella stessa piazza;

– Parco Giochi via Bozzaotra a Monticchio
a cura del bar Aurora di via Severo Caputo di Monticchio;

– Aiuole piazza San Pietro di Monticchio
a cura di “La Bouffe” azienda sita nella stessa piazza;

– Parco Giochi di Villaggio Caso intitolato a Nino e Toni è stato dato in affidamento al signor Guido Esposito che è residente nella stessa zona.

Le aziende che hanno aderito alla iniziativa all’atto della stipula del contratto che regola i rapporti con il Comune avranno diritto ad installare delle piccole targhe pubblicitarie in modo da promuovere l’immagine della propria azienda.