Maltrattamenti di animali selvatici, denunciato operaio di Vico Equense

quaglie-gabbia

VICO EQUENSE. I carabinieri della locale stazione hanno denunciato in stato di libertà un operaio 48enne del posto ritenuto responsabile di maltrattamento di animali selvatici illegalmente catturati e di fabbricazione e detenzione abusiva di munizioni da caccia. Durante accertamenti nell’area dove sorge il cortile della casa del 48enne i militari hanno scoperto 25 volatili selvatici (24 della specie “quaglie selvatiche – coturnics” e 1 “tortora africana”) singolarmente tenuti in gabbie anguste e in pessime condizioni igienico-sanitarie.

Nel corso di perquisizione domiciliare eseguita subito dopo i carabinieri hanno inoltre rinvenuto e sequestrato 1749 cartucce da caccia di vario calibro confezionate artigianalmente, 40 metri di rete di nylon e una gabbia–trappola di nylon di 30×20 metri utilizzata per la cattura illegale di volatili, nonché una carabina ad aria compressa calibro 4,5 priva di matricola.

I volatili sono stati consegnati al Corpo Forestale dello Stato di Castellammare di Stabia e al Servizio veterinario dell’Asl Napoli 3-Sud fatti intervenire sul posto.