Maltempo in penisola, stabilimenti deserti dopo un maggio terribile

Peters

SORRENTO. É stato il maggio più piovoso degli ultimi 50 anni, e questo ha creato danni economici non indifferenti a tutte le attività, ma in primis agli stabilimenti balneari praticamente deserti in questo primo scampolo d’estate.

 

“Dopo il marzo ed aprile di quest’anno, con giornate calde e soleggiate non ci aspettavamo un inizio d’estate così piovosa e fredda. – Sono le parole dei proprietari di Peter’s Beach, uno degli stabilimenti simbolo della penisola sorrentina -. Teniamo duro, il nostro personale è lo stesso degli altri anni perché siamo convinti che presto l’estate arriverà e magari ci auguriamo che duri molto di più rispetto al solito. Noi stringiamo i denti”.

Da Massa a Vico la situazione è la stessa: lettini vuoti e poche persone temerarie che decidono di entrare in acqua.

Intanto i commenti e le informazioni degli esperti sono molto discordanti: c’è chi sostiene che questa sarà un estate particolare, con un clima altalenate e chi invece è convinto che questa falsa partenza è dovuta solo ad una perturbazione passeggera che presto finirà, lasciando spazio al caldo e al bel tempo”.

Certo è che vedere il Nord Europa a 30° e il Sud a 18° fa decisamente effetto, se si considera che siamo ormai a giugno. Intanto ieri nella prima giornata soleggiata, ma fresca, sono stati presi d’assalto tutti i ristornati all’aperto, perché in molti avevano voglia di godersi il primo caldo dopo due settimane di pioggia e freddo.

RIPRODUZIONE RISERVATA