Maltempo: a Sorrento oltre 90mila euro di danni e cresce la paura per una nuova perturbazione

Nubifrag22

SORRENTO. Il nubifragio che ha colpito la penisola sorrentina giovedì scorso ha creato oltre 90mila euro di danni nella città del Tasso.

Tra strade, impianto fognario, alberi e danni a palazzi e strutture, quella di giovedì è stata una vera batosta per le casse comunali. Senza dimenticare il dramma delle 16 famiglie (36 persone) di via Degli Aranci, costrette a lasciare la propria casa per essere ospitate all’hotel Cavour, in attesa di sapere quando verranno messe in sicurezza le fondamenta del loro palazzo, fortemente danneggiato dall’acqua. Il coordinatore dei Giovani Democratici della penisola sorrentina, Francesco Mauro dà la colpa all’eccessiva cementificazione: “Si può mai negare che l’attuale condizione di allagamento dei nostri centri non sia dovuta all’eccessiva cementificazione? Se si continua così, correremo rischi sempre più grandi. Prima di piangere la tragedia, si faccia un accurato controllo della tenuta idrogeologica del nostro territorio”.

Intanto, le condizioni meteo preoccupano sempre. Per domani è prevista una giornata di tempo molto instabile con probabili abbondanti precipitazioni in Campania che fanno tornare la paura.

In molti, dopo giovedì, temono che un ulteriore nubifragio possa creare danni ben più gravi.

RIPRODUZIONE RISERVATA