L’Eav assume 350 persone, domande fino al 5 ottobre

nuovi-bus-regione

L’Eav, holding dei trasporti della Regione, vara ora una maxi-selezione, che si concluderà entro l’estate prossima, di ben 350 persone. I posti disponibili sono pari a circa il 15 per cento di tutta la forza lavoro dell’azienda di trasporti. A presentare il concorso il governatore De Luca ed il presidente dell’Eav Umberto De Gregorio che lancia la fase tre dell’azienda: assunzioni dopo il risanamento dei conti e la programmazione degli investimenti. Ora la selezione poiché è venuto meno il vincolo del blocco delle assunzioni previsto dalla legge Madia per le partecipate. E l’Eav è la prima società regionale in Italia a varare un programma di assunzioni che passano tutte per una selezione affidata ad una società romana.

circum1

Solo nel 2018 da Eav sono uscite 200 persone e con la stessa cifra degli stipendi di quest’ultimi si assumeranno a tempo indeterminato le 350 nuove unità. Insomma, al netto delle liquidazioni, si tratta di una partita contabile a favore della società che avrà nuovi e, soprattutto, più dipendenti da mettere al lavoro. E molto più giovani. Oggi, infatti, l’età media in Eav è di 53 anni, con il 52 per cento dei dipendenti che supera i 50 anni, il 14 per cento che supera i 60 anni e solo il 2 per cento sotto i 30 anni.

Il concorso prevede che il 15 per cento della forza lavoro di Eav sarà di nuovi assunti. Le figure da assumere sono: 90 operatori per il trasporto automobilistico, 45 meccanici, 42 elettrotecnici, 30 elettronici, 23 manutentori di armamento, 20 operatori di manovra per circolazione ferroviaria, 45 operatori di stazione per la circolazione ferroviaria, 25 macchinisti e capotreni. Per accedere al concorso sarà necessario un diploma di scuola secondaria superiore di 5 anni con voto di almeno 48/60 del vecchio ordinamento o 80/100 del nuovo. Per gli operatori di esercizio patenti D o E di CQC con punteggi non inferiori a 15. Le domande possono essere presentate fino al prossimo 5 ottobre.