Capri Watch fashion & Accessories

Le scuole della costiera tra didattica a distanza e lezioni in presenza

liceo-marone

Gli studenti della costiera sorrentina tra lezioni in presenza e didattica a distanza. Al momento sono stati superati i problemi legati ad alcuni casi di Covid tra gli alunni delle scuole dell’obbligo. I dirigenti scolastici hanno attivato il protocollo che ha portato alla sanificazione delle aule e degli spazi frequentati dai contagiati ed i test per compagni, insegnanti e per il personale entrato eventualmente in contatto con i positivi. I sindaci dal canto loro hanno deciso di tenere aperti i plessi nonostante qualche timore di aumento dei contagi e perplessità dettate dalle difficoltà nel sottoporre eventualmente a tampone nasofaringeo i più piccoli.

Dopo un confronto gli amministratori locali dei sei Comuni tra Vico Equense e Massa Lubrense hanno chiarito che «al momento non è prevista alcuna limitazione o chiusura nell’accesso alle scuole, fatto salvo quanto disposto dalle singole istituzioni scolastiche in ragione di casi di contagio. In ogni caso le amministrazioni comunali sono impegnate in un lavoro costante di monitoraggio e di condivisione dei dati e si riservano di adottare ulteriori e più incisive misure nel caso fosse necessario».

La questione è più complessa per quanto riguarda gli istituti superiori. Da ieri sono tornati in classe gli studenti del liceo Salvemini di Sorrento dopo che martedì è stata eseguita la sanificazione straordinaria dei locali. L’orario, però, prevede lezioni sia in presenza che in Ddi (didattica digitale integrata). Da venerdì, invece, al liceo Marone di Meta rientrano i ragazzi di prima e quelli di quinta in Ddi (50% in presenza e 50% da remoto), poi da lunedì prossimo tocca anche a tutti gli altri, sempre con le stesse modalità.

Tutti in classe e lezioni esclusivamente in presenza al polispecialistico San Paolo, istituto che lunedì ha visto la chiusura del plesso che ospita l’indirizzo Turistico per eseguire la sanificazione. All’alberghiero De Gennaro di Vico Equense frequenza a giorni alterni. Si torna alla normalità anche al nautico Bixio di Piano di Sorrento dove l’emergenza finora era dettata dalla mancanza dei banchi singoli con i ragazzi costretti a seguire le lezioni esclusivamente sulle sedie. Una situazione difficile tanto che la dirigente aveva previsto lezioni solo per tre ore. Poi ieri l’arrivo dei nuovi arredi.