Capri Watch - Fashion Accessories

Lavori fatti male, dopo 8 mesi chiude di nuovo piazza Lauro a Sorrento

chiusura-piazza-lauro-27120

SORRENTO. Meno di 8 mesi. È il tempo che è trascorso dalla conclusione dei lavori di restyling di piazza Angelina Lauro e le verifiche dei tecnici che hanno evidenziato il cedimento del suolo e portato a decidere l’avvio di nuovi urgenti interventi. Da domani, infatti, l’area sarà di nuovo off-limits al transito di auto e scooter. Chiusura che sarà in vigore per almeno 20 giorni allo scopo di consentire la sistemazione di parte della pavimentazione formata da cubetti di porfido. Il motivo? Nelle ultime settimane è stato riscontrato l’avvallamento di una parte della carreggiata, oltre al distacco di alcuni cordoli in marmo che delimitano i marciapiedi dei portici che circondano la piazza.

Dell’accaduto è stata informata anche la ditta che ha eseguito i lavori, la quale, come fanno sapere dagli uffici del Comune di Sorrento, “ha ammesso le proprie responsabilità dichiarandosi disposta a farsi carico degli interventi di ripristino della sede stradale e delle altre parti che hanno mostrato segni di cedimento”. Per questo sarà la stessa Società Cooperativa Leuconoe, con sede a Quarto, ad effettuare, a partire da domani mattina, i lavori per la nuova e, si spera, definitiva, sistemazione della pavimentazione di piazza Lauro.

Opere che saranno ultimate, salvo contrattempi, appena in tempo per le celebrazioni in onore del santo patrono di Sorrento, Sant’Antonino. Festeggiamenti – che attirano in città fedeli da tutta la Campania e non solo – in programma, come tradizione, il prossimo 14 febbraio. Il cantiere, infatti, in base a quanto stabilisce un’ordinanza del dirigente pro tempore della polizia municipale, il tenente Giuseppe Coppola, dovrebbe chiudere entro mercoledì 12 in modo da avere il tempo di allestire per la ricorrenza.

Nel frattempo, però, nei prossimi giorni residenti e titolari di attività commerciali di piazza Lauro si troveranno ancora costretti a fare i conti con i disagi legati ai lavori. Già tra il mese di novembre del 2018 ed i primi cinque mesi dello scorso anno si sono ritrovati ingabbiati dalle transenne ed obbligati a sopportare i rumori e tutti gli inconvenienti provocati dalla presenza di un cantiere in prossimità di bar e negozi e proprio al centro dei palazzi che circondano la piazza più amata dai giovani di Sorrento. I lavori, infatti, erano particolarmente complessi, e per questo molto lunghi, considerato che tanto la carreggiata stradale quanto i marciapiedi sono realizzati in cubetti di porfido e gli operai della ditta appaltatrice hanno dovuto prima rimuoverli e poi riposizionarli uno ad uno. Operazione evidentemente non eseguita a regola d’arte visto che è già necessario intervenire.

Lavori costati poco meno di 700mila euro che hanno portato anche all’ampliamento del marciapiedi centrale attraverso la riduzione degli spazi destinati alla sosta delle auto e la sua estensione verso il corso Italia dove è stata realizzata una vasca che, appena riempita d’acqua, ha iniziato a provocare polemiche in città visto che durante l’estate è diventata una sorta di piscina pubblica con tante persone sorprese a fare il bagno di giorno come di notte con l’inevitabile baccano che ciò comporta.