La sorrentina Simona Natale vince il concorso “Barmen in passerella”

SimonaNatale

PIANO DI SORRENTO. È Simona Natale, barlady del restaurant-bar “Camera & Cucina” di Sorrento, la vincitrice della sesta edizione di “Barmen in passerella”.

 

La giovane sorrentina si è aggiudicata il prestigioso premio “Anna Giordano” nella categoria Cocktail Free, realizzando una gustosa bevanda denominata “Plin plin”: un prelibato mix di vodka, passoa e limoncello fatto in casa, più una centrifuga di melone, finocchio ed uva. Alle sue spalle si sono piazzati Antonio Orabona (Luonge Bar “Blanco” di Santa Maria Capua Vetere) ed Alessandro Sainati (Antico Caffè Centrale “Il Sogno” di Lucca).

Sulla passerella sea-front di Villa Fondi, i sedici concorrenti hanno dovuto presentare un cocktail inedito, scegliendone liberamente gli ingredienti ed il dosaggio. È stato poi il pubblico a individuare i cinque finalisti, prima che la giuria vip e la giuria tecnica decretassero la vittoria di Simona Natale.

Nella categoria Intaglio di frutta e verdura, invece, ad aggiudicarsi il primo premio è stato Sergio Bottone di “Villa Feanda” di Nola, autore di una meravigliosa scultura ricavata da un cocomero e raffigurante Marylin Monroe. Piazza d’onore per Gianni Amato (“Villa Minieri” di Nola), medaglia di bronzo ad Andrea Pinto (“Convento Santa Rosa” di Conca dei Marini). Gli otto concorrenti hanno presentato agli oltre mille spettatori una serie di creazioni ricavate scolpendo frutti ed ortaggi di ogni sorta.

Ai trionfatori delle due categorie è stata donata una preziosa scultura artistica realizzata dall’artigiano metese Giuseppe Ercolano: a Simona Natale un Pulcinella intento a shakerare una bevanda, a Sergio Bottone un Pulcinella impegnato nell’intaglio di un ortaggio.

Tanti gli ospiti che hanno voluto onorare l’appuntamento con la kermesse promossa dall’Associazione italiana barmen e sostenitori (Aibes) e dall’Associazione Bere Consapevole col patrocinio del Comune e della Pro Loco di Piano di Sorrento. Su tutti il capo-barman Ettore Diana, che per l’occasione ha proposto il cocktail grazie al quale si è laureato campione del mondo a Pechino. Il campione di flair Luigi Sgaglione ha incantato il pubblico con un’entusiasmante performance acrobatica. Applauditissimo Antonino D’Alessio, il 17enne di Piano di Sorrento, recentemente laureatosi campione italiano under 23 di cucina artistica. A Giovanni Cimmino, un premio speciale per i 50 anni di Aibes, conferitogli dai colleghi di Sorrento. Luciano di Palma premiato per la migliore decorazione, Viviana Somma, insignita come migliore barlady in gara.

Ad impreziosire la serata, presentata da Peppe Locria e dalla barlady Paolo Montanari, le installazioni curate dal Matrimoni Speciali Group nel giardino di Villa Fondi e la sfilata dell’atelier Naif di Piano di Sorrento.

“Siamo felici per il successo riscosso da una manifestazione che, da sei anni a questa parte, si è aperta ai barmen di tutta Italia ed ambisce a crescere ulteriormente – sottolineano Luigi Gargiulo ed Alfonso Lazzazzara, principali promotori della kermesse insieme alla famiglia Giordano –. Una vetrina prestigiosa ed entusiasmante, aperta al pubblico ed ai tanti giovani desiderosi di avvicinarsi all’affascinante mondo della cucina artistica”.

RIPRODUZIONE RISERVATA