La nuova scuola media sarà costruita con i soldi della vendita degli immobili comunali

SANT’AGNELLO. La strategia del sindaco, Piergiorgio Sagristani, per realizzare il nuovo plesso di via dei Gerani è semplice: alienare le proprietà comunali e con i soldi così reperiti avviare l’edificazione dell’istituto.

 

L’amministrazione ha già dato l’ok al piano di dismissione delle proprietà municipali che dovrebbe fruttare circa 4 milioni di euro. Cifra che sarà destinata quasi per intero alla nuova scuola media.

Ecco perché il Comune ha deciso di mettere in vendita due appartamenti in via Monsignor Bonaventura Gargiulo ed altrettanti in via San Giuseppe, ai quali si aggiunge un edificio in via Diaz del valore di 2 milioni e mezzo di euro.

“La realizzazione della nuova scuola media è tra le priorità assolute del nostro programma – sottolinea il sindaco Piergiorgio Sagristani -. La scuola è luogo di formazione e di crescita per i nostri ragazzi, il che ci impone di accelerare sul progetto”.

Per il nuovo plesso, il Comune acquistò un suolo tra via dei Gerani e via Monsignor Bonaventura Gargiulo al prezzo di 900mila euro. Il progetto è stato recentemente riapprovato perché, dal primo ok ad oggi, erano scaduti i pareri e le autorizzazioni richiesti dalla legge.

Ora, reperiti i fondi necessari, non resta che attendere il via libero definitivo. In questo senso, il Comune sta pensando di inserire l’opera in un grande project-financing che preveda sia il restyling di alcuni immobili comunali fatiscenti, che la costruzione della scuola.

RIPRODUZIONE RISERVATA