Capri Watch fashion & Accessories

La Folgore Massa gioca a Pozzuoli. Della Mura: Importante il supporto dei tifosi

marco_della_mura-folgore-massa

La carica del Macho, per affrontare le ultime 3 battaglie che separano la Folgore dal giro di boa, utile per stabilire la squadra pronta a giocarsi la fase nazionale della Coppa Italia. Archiviata la sosta in occasione della festività natalizie, i biancoverdi scendono in campo domenica pomeriggio a Pozzuoli per proseguire lungo la striscia positiva aperta di 7 successi di fila. Dopo aver atteso tanto per esordire sul campo della Sacs Napoli, Marco Della Mura sta raccogliendo minutaggio e punti pesanti, ed è sempre più carico in vista di un derby che promette spettacolo.

Hai lavorato duramente per trovare la miglior condizione. Contro la Sacs il tuo esordio stagionale con 7 punti, prima di riabbracciare il pubblico del Palatigliana negli ultimi due match contro Tricase e Ischia. Come ti senti, e quanto ti era mancato l’odore del campo?

“Onestamente avevo tantissima nostalgia dei parquet da calcare in Serie B. Sono felice di aver potuto finalmente dare una mano ai miei compagni in queste gare, e riabbracciare i nostri straordinari tifosi. Ma sono ancora più contento di star bene, ed essermi rimesso in sesto così come speravo. Ora non voglio più pensare al passato, ma voltare pagina e dare tutto in campo come sono sempre stato abituato a fare in carriera. Provo sempre un’emozione fortissima al Palatigliana, perché la nostra tifoseria sa darti davvero brividi, e quella voglia giusta di lottare fino all’ultimo pallone e vincere le partite”.

Il campionato è ancora lunghissimo, con tante tappe impegnative all’orizzonte. Quant’è importante la fiducia del mister, per poter dare un contributo solido sia dall’inizio che a gara in corso?

“Fondamentale. Il coach Esposito è bravissimo nel tenerci tutti sulle spine nel corso di ogni settimana di allenamento. Tutta la rosa lavora duro per guadagnarsi la chance di scendere in campo nel week-end, poi è ovvio che il mister faccia le sue valutazioni, ma noi sentiamo la responsabilità di farci trovare sempre pronti quando chiamati in causa”.

Anche quest’anno un gruppo unito e compatto. Elemento indispensabile per raggiungere gli obiettivi ambizioni prefissi dalla società.

“Il gruppo è senz’altro la chiave per affrontare la stagione nel modo giusto, e lottare giorno dopo giorno per vincere. La storia insegna che quando manca la coesione tra società, squadra e ambiente, non si va da nessuna parte. Anche quest’anno siamo riusciti a creare armonia e affiatamento nel roster, ed i risultati sono sotto gli occhi di tutti”.

Inutile nascondersi. Striscia positiva aperta di 7 vittorie, e 3 finali per l’obiettivo Coppa Italia Nazionale. Quanto è stata importante la sosta per ricaricare le batteria in vista di 3 big-match da affrontare con grande attenzione e concentrazione?

“Abbiamo deciso di guardare partita dopo partita, senza fissare obiettivi a lungo termine. Per arrivare al giro di boa ci attendono 3 battaglie in altrettanti derby contro squadre che hanno saputo dare filo da torcere a tutti nel corso del campionato. Sarà fondamentale essere cattivi, crederci sempre, e poi tireremo le somme al termine del match di Marigliano. La sosta è stata sicuramente provvidenziale per recuperare fiato ed energie, anche se il mister ci ha tenuto comunque sotto allenamento per tutto il periodo, restando attivi proprio in vista di un mese di gennaio da affrontare al massimo delle nostre potenzialità”.

Domenica si va a Pozzuoli per un derby infuocato, con i puteolani reduci da 2 sconfitte di fila. Più facile affrontarli adesso, e che tipo di partita ti aspetti?

“Sarà un match complicato, perché i flegrei sono pericolosissimi, e prima del doppio ko sembravano praticamente irresistibili. Sono convinto che avranno voglia di rivalsa: i nostri avversari fanno del fattore campo il proprio punto di forza, e saranno carichissimi per regalare una gioia ai propri supporters nella prima gara del 2020. Da parte nostra, sarà fondamentale farci trovare pronti e preparati ad affrontare una lunga battaglia”.

Si prevede un grande esodo di pubblico per farvi sentire calore e supporto incondizionato.

“Abbiamo la fortuna di essere probabilmente l’unica squadra in questo girone a poter contare su un cospicuo numero di tifosi al seguito. Ci fanno sentire in casa anche quando giochiamo lontano dal Palatigliana, e questo ci spinge sempre a dare più del massimo per far nostra l’intera posta in palio”.