La buona tavola è di scena allo Stuzzichino con le “CentoCene” Slow Food

MASSA LUBRENSE. Fa tappa in costiera sorrentina “CentoCene”, l’evento targato Slow Food dedicato al buon mangiare e buon bere che ha la finalità di miscelare la geografia enogastronomica nazionale per stimolare il talento dei cuochi e divulgare l’enorme giacimento enologico delle diverse Regioni italiane.

 

L’appuntamento, organizzato in collaborazione con la Condotta Costiera Sorrentina e Capri, è in programma per venerdì prossimo, con inizio alle ore 20.30, presso lo Stuzzichino di Sant’Agata sui due Golfi.

Ai fornelli per guidare ospiti e gourmet tra i sapori della stagione ed i profumi dei piatti della tradizione ci saranno Mimmo e Paolo de Gregorio, titolari della bella osteria slow, che accoglieranno nella loro cucina Paolo Gramaglia del President di Pompei.

“Questa iniziativa è soprattutto una grande opportunità, dedicata agli appassionati, di assaggiare i vini di tutta Italia accompagnati dai grandi piatti delle osterie italiane”, spiegano gli organizzatori.

Non è un caso che i partecipanti alle “CentoCene” riceveranno una copia della Guida 2014, e rispondendo alle domande proposte durante il “Gioco del Vino”, potranno vincere due bottiglie selezionate dalla Redazione di Slow Wine.

Ecco nel dettaglio il menù della serata. Si parte con la crema di fagioli dente morto di Acerra e castagne seguita dai ravioli con torzelle, ricotta e noci di Sorrento con pomodorino del Piennolo del Vesuvio. Poi sarà la volta del carrè di maialino razza suina della Mora Romagnola al burro nocciolato, purea di cavoli, verza e salsa di tartufo. Chiusura dolce con le zeppoline di pastella di grano fritta ripiena di leggera crema di pastiera su zabaglione e fiori d’arancio. In abbinamento il Collio Bianco di Zuani, il fiano di Avelino della Tenuta Sarno, il Graticciaia delle Agricole Vallone, il Camarcanda Promis di Gaja e il merlot di Alois Lagader.

RIPRODUZIONE RISERVATA