Interdittiva antimafia per la ditta che effettua la refezione scolastica

mensa-scolastica

MASSA LUBRENSE. La prefettura di Cosenza emette un’interdittiva antimafia nei confronti della ditta che si occupa della refezione scolastica a Massa Lubrense. Si tratta della società Cardamone group, legata da un contratto di avvalimento con la cooperativa sociale Prisma che lo scorso novembre si aggiudicò l’appalto biennale del servizio, quindi fino al termine dell’anno scolastico 2017-2018, per l’importo di poco più di 580mila euro.

Le due imprese hanno stipulato un’intesa, prevista dalla normativa che disciplina i pubblici appalti, che consente ad una società di “appoggiarsi” ad un’altra per partecipare a una gara e svolgere il previsto servizio in caso di aggiudicazione prestando tutte le risorse dalla società ausiliata (Prisma) a quella ausiliaria (Cardamone). Il Comune di Massa Lubrense ha imposto alla Prisma la revoca dell’intesa con Cardamone group entro sette giorni.