Inquinamento elettromagnetico: avviato il monitoraggio

controllo_scuole

SORRENTO. Prende il via la verifica sulle sorgenti elettromagnetiche situate nel territorio comunale. Il Comune ha commissionato l’attività ad una società specializzata del settore, allo scopo di tutelare la salute dei cittadini e garantire il corretto insediamento delle sorgenti radiotrasmittenti.

“Stiamo procedendo ad una approfondita indagine nell’ambito del Comune di Sorrento, volta all’individuazione e alla mappatura delle principali sorgenti di onde elettromagnetiche – spiega l’ingegnere Roberto Gebbano, responsabile del progetto per conto dell’azienda Tesem di Sant’Agnello, affidataria dell’incarico -. Mediante un’avanzata strumentazione veicolare, sarà possibile individuare tutti gli impianti attivi, verificarne il raggio di copertura e la conformità rispetto a quanto approvato allo stato di progetto. Inoltre, presso tutti gli impianti censiti si stanno eseguendo approfonditi rilievi del fondo elettromagnetico, al fine di accertare la conformità sanitaria a tutela della salute pubblica, soprattutto per le aree a permanenza umana superiore alle 4 ore giornaliere, per le quali la normativa vigente prescrive precisi limiti di esposizione”.

ripetitori

Particolare attenzione sarà prestata ai siti sensibili, primi fra tutti le scuole ed ospedale. “Presso tutti gli istituti scolastici comunali sono state eseguite specifiche indagini dell’esposizione elettromagnetica per garantire che non sussistano condizioni di difformità sanitaria e che sia inoltre mantenuto un ampio margine rispetto ai limiti vigenti, in virtù del più che mai importante principio cautelativo volto alla sicurezza della salute – spiega l’assessore Mario Gargiulo -. Secondo quanto previsto, grazie ad esperti del settore e a soluzioni tecnologiche all’avanguardia, l’amministrazione comunale fornirà una risposta certa, trasparente e definitiva alle preoccupazioni della cittadinanza rispetto al tema dell’inquinamento elettromagnetico”. Argomento più che mai attuale, soprattutto dopo che la Vodafone ha ottenuto il via libera all’installazione di un ripetitore nel pieno centro cittadino, presso la stazione della Circumvesuviana di piazza De Curtis.

Proprio per questo il Comune si appresta a varare uno speciale regolamento per l’installazione dei nuovi trasmettitori e l’eventuale dislocazione di quelli già presenti, vincolando i gestori di servizi a specifiche scelte progettuali volte a garantire la corretta differenza di quota tra i sistemi radianti e le abitazioni circostanti.