Inchiesta “Lucignolo”, dopo Verdolino libera anche Ornella Maione

Spaccio11

PIANO DI SORRENTO. Si vanno lentamente delineando le posizioni degli indagati nell’inchiesta “Lucignolo” che portò all’identificazione di 14 persone, ritenute responsabili di aver creato una rete di spaccio di stupefacenti in penisola sorrentina.

 Ebbene, dopo l’errore di persona nei confronti di Salvatore Verdolino (imbarcato all’epoca dei fatti) sono state revocate le misure cautelari nei confronti di Ornella Maione, su richiesta del Giudice per le indagini preliminari, Giovanni de Angelis.

Nell’ordinanza di revoca delle misure cautelari si legge che l’indagata era già stata sottoposta a procedimento penale il 27 ottobre 2011 con conseguente archiviazione il 20 febbraio del 2012.

RIPRODUZIONE RISERVATA