Inaugurazione all’insegna della solidarietà per la cucina professionale del San Paolo

cucina-san-paolo3

SORRENTO. Beneficenza e rispetto per l’ambiente: ecco quali saranno i fili conduttori per l’inaugurazione della nuova cucina professionale realizzata in sinergia tra la Fondazione Sorrento e l’Istituto polispecialistico San Paolo. Una struttura super attrezzata per forgiare cuochi specializzati. Le aziende turistiche richiedono sempre personale perfettamente addestrato e Sorrento, con la sua secolare tradizione dell’accoglienza, non poteva mancare nella hit delle località dove queste qualità sono essenziali.

E così il consiglio di amministrazione della Fondazione Sorrento, presieduto dall’armatore Gianluigi Aponte, all’unanimità e con immediatezza, ha raccolto l’invito dell’Istituto polispecialistico San Paolo, che con lungimiranza ha istituito una sezione di enogastronomia giunta al terzo anno di corso, per una collaborazione che ha portato alla realizzazione di un attrezzato laboratorio enogastronomico collaudato proprio in questi giorni dalla “Zanussi Professional”. Della spesa per l’acquisto delle attrezzature di cucina, lavaggio e bar, pari a poco più di 80mila euro si è fatta carico la Fondazione Sorrento, mentre la scuola, con il contributo determinante di Federalberghi Penisola Sorrentina e di altri imprenditori locali, si è occupata della ristrutturazione dei locali e del rifacimento degli impianti tecnici.

“Una sinergia – ha spiegato il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo – che mette la nostra città nelle condizioni di avere una scuola di alta specializzazione che sarà molto utile alle strutture ricettive della zona che, ed è emerso anche in questi giorni al World Travel Market di Londra, offrono standard qualitativi tra i più alti al mondo”.

Un nuovo passo in avanti fondamentale, dunque, per la crescita turistica della penisola sorrentina ed un nuovo impegno assolto dalla Fondazione Sorrento nella città e per la città questa volta finalizzato ad assicurare ai giovani una più agevole crescita professionale con conseguente inserimento diretto nel mondo del lavoro. Non a caso per l’inaugurazione della nuova struttura sono stati coinvolti alberghi e ristoranti di Sorrento: chef professionisti, con la partecipazione degli studenti, battezzeranno le attrezzature, con quattro cene, a cui si potrà partecipare acquistando un biglietto il cui ricavato sarà devoluto in beneficenza.

Gli appuntamenti sono fissati per i giorni 19 e 26 novembre, 3 e 10 dicembre. Cene che prevedono anche una singolare sfida: agli chef sarà consegnato un uguale “paniere della spesa” e, al termine, sarà premiata la “brigata” che oltre alla bontà dei piatti produrrà la minore quantità di residuo alimentare inutilizzato. Una scelta significativa, fatta in collaborazione con Penisolaverde, l’azienda che si occupa della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti a Sorrento. Una sfida tesa a dimostrare che con la fantasia e le capacità, si può anche abbassare la quantità di spazzatura prodotta.

“Abbiamo immediatamente accolto la richiesta dell’Istituto San Paolo perché giudicata in linea con gli scopi statutari della Fondazione e con una corretta promozione turistica della penisola sorrentina – ha spiegato il direttore della Fondazione, Luigi Gargiulo -. Disporre di personale appositamente preparato per le necessità degli alberghi e dei ristoranti è un obiettivo fondamentale non solo per Sorrento ma per l’intera azienda turistica campana”.