In vacanza a Sorrento per 45 anni, premiata dall’amministrazione

turista-premiata

SORRENTO. Un idillio molto più solido di tanti legami sentimentali. È quello che lega da ben 45 anni la signora Marjorie Prescott e la città di Sorrento. Dal lontano 1970 la turista inglese raggiunge la penisola per godere di un periodo di sano riposo e relax. Marjorie ha cominciato a frequentare Sorrento e dintorni, terra che ormai conosce a menadito, quando era dirigente scolastica di un istituto di Preston, nel Regno Unito. Ora è una gagliarda 75enne che continua ad amare la vita ed a cercare un po’ di tranquillità in costiera.

turista-premiata1

Ad ospitarla, fin dal primo soggiorno nella città del Tasso, è sempre l’hotel Belair della famiglia Russo. L’altra sera proprio presso l’albergo che sorge lungo via Capo è stata organizzata una piccola festa per celebrare i 45 anni di fedeltà la signora Prescott e Sorrento. Presente il vice sindaco, Raffaella Cancellieri, che ha donato all’ospite una pergamena ed un libro sulla storia della città. Invece i proprietari dell’albergo, Mariano e Mariella Russo, hanno regalato a Marjorie un anello in oro con incisa la frase tratta da ‘O Sole Mio “Che bella cosa è na jurnata ‘e sole”.

“Per noi Marjorie è ormai una persona di famiglia – spiega Mariano Russo – e molti dei nostri ospiti abituali lo sono diventati grazie all’ottima promozione che la signora Prescott ci fa tra i propri conoscenti in Inghilterra”. Sembra che il suo legame con Sorrento si sia consolidato anche grazie ad una liaison d’amore con un componente lo staff del Belair. Storia che si è interrotta, però, molti anni fa. Nonostante ciò la signora Prescott non ha mai tradito Sorrento e continua a tornare in penisola almeno per un mese di vacanza ogni anno.