Capri Watch fashion & Accessories

In costiera sorrentina incontro con lo scrittore La Rossa e convegno su Salvemini

liceo-salvemini

SORRENTO. Questa volta doppio appuntamento con le iniziative del Salvemini 2020. Venerdì 21 febbraio presso la Libreria Tasso, l’incontro con lo scrittore Rosario La Rossa e sabato 22 al Teatro delle Rose di Piano di Sorrento il convegno di studi su Gaetano Salvemini. Due nuove e importanti giornate da appuntare sul calendario per le celebrazioni del “Salvemini 2020”, il 50esimo anniversario dalla fondazione del Liceo scientifico statale “Gaetano Salvemini” al servizio dei giovani della penisola sorrentina e dell’isola di Capri.

Venerdì 21 febbraio, alle ore 19, nella Libreria Tasso di piazza Lauro a Sorrento è in programma un incontro sulla letteratura contemporanea per il ciclo itinerante “Biblioteca Salvemini” con l’autore e attivista civile, Rosario La Rossa, impegnato nella lotta alla criminalità organizzata, collaboratore con quotidiani nazionali come La Repubblica e il Fatto Quotidiano e cugino di Antonio Landieri, vittima innocente di camorra ucciso durante la faida di Scampia.

Lo scrittore incontrerà il pubblico conversando apertamente sulle sue ultime opere di narrativa, analizzando anche gli esempi concreti di cittadinanza attiva e di lotta all’illegalità sul territorio nazionale. Nato a Scampia, quartiere di Napoli, nel 1988, nei suoi libri tocca sempre tematiche sociali. Con “Al di là della neve”, una raccolta di racconti su Scampia e dedicato al cugino Antonio, si è aggiudicato il Premio Fabrizio Romano 2007 e il Premio Giancarlo Siani 2008. Per il suo impegno contro il degrado sociale e per la sua creatività è stato nominato nel 2016 dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

Sabato 22 febbraio alle ore 10:30 al Teatro delle Rose di Piano di Sorrento, si terrà invece il convegno di studi “Gaetano Salvemini, storico d’Europa” per riscoprire e diffondere il pensiero e l’opera del filosofo e storico, morto a Sorrento nel 1957, da cui l’Istituto scolastico ha tratto la propria intitolazione. Dopo i saluti del dirigente scolastico Patrizia Fiorentino e del presidente del Comitato Salvemini 2020 Gianluigi Cioffi Stinca, interverranno con le loro relazioni, lo storico della Fondazione Rossi-Salvemini Mirko Grasso, il direttore del centro studi Gaetano Salvemini Gianmarco Pondrano Altavilla, e il segretario generale della Società Magna Grecia Fabrizio Vistoli.

“Dopo l’apertura dell’anno celebrativo con le prime emozionanti manifestazioni dello scorso mese di gennaio – dichiarano Cioffi Stinca e Fiorentino – il programma del cinquantenario entra ora nel vivo con una carrellata di iniziative che si muovono in un continuo rimando tra attualità, testimonianze e riflessioni sul futuro dei giovani e di noi tutti. Gli appuntamenti calendarizzati per questo febbraio ne sono un esempio plastico. Avremo modo di ospitare uno scrittore come Rosario La Rossa contemporaneo e impegnato socialmente, come ha avuto modo di apprezzare anche il Presidente della Repubblica Mattarella, faremo doverosamente conoscere la figura di Gaetano Salvemini agli oltre mille studenti del Liceo e insieme ne riscopriremo l’intensa attualità del pensiero antifascista. Più avanti invece, parleremo di Europa ed economia con Carlo Cottarelli, ripercorreremo una pagina di storia con un testimone napoletano della Shoah come Mario De Simone e infine riapriremo le porte di Meet Your Future, la nostra piccola fiera dell’orientamento universitario, grazie all’impegno dell’Associazione degli ex studenti”.

di Elena Stabile