Il Tar blocca l’accorpamento tra il liceo artistico “Grandi” ed il nautico “Bixio”

liceoartisticoGrandi

SORRENTO. Giustizia è fatta. Il Tar ha sospeso il cervellotico provvedimento che voleva accorpare il liceo artistico “Francesco Grandi” di Sorrento con l’Istituto nautico “Bixio” di Piano di Sorrento.

 

Una decisione presa dalla Regione che ha trovato sponsor anche a Sorrento, evidentemente gente a cui poco interessa la soluzione dei problemi scolastici della città.

Il ricorso, proposto dai docenti e dai vertici amministrativi del “Grandi”, punta invece a garantire l’autonomia della scuola che, più delle altre, ha segnato la tradizione culturale della città, scongiurando la “scure” di una legge Finanziaria già in vigore da qualche anno, che “prescrive” una reggenza o un accorpamento ad altre scuole limitrofe per gli istituti con meno di cinquecento iscritti.

Ed è quello che è accaduto al liceo “Grandi” di Sorrento, che – almeno nei piani della Regione – poteva ritrovarsi ad essere “guidato” dall’istituto nautico “Bixio” di Piano di Sorrento. Una manciata di chilometri di distanza tra il centro sorrentino e quello carottese, ma una separazione simbolica e affettiva difficile da colmare. Anche perché, in tanti, aspettavano dalla Regione una decisione in linea con la “reggenza” stabilita negli ultimi anni: “accorpare” cioè il liceo artistico con il liceo scientifico “Gaetano Salvemini”, entrambi con sede territoriale a Sorrento, e, tutto sommato, compatibili sotto il profilo dell’indirizzo didattico.

Una soluzione questa molto cara al consigliere comunale Antonino Pane, che non ha esitato a dichiarare che si sarebbe dimesso se la scelta della Regione fosse andata avanti.

Ora bisogna aspettare la decisione nel merito il Tar, prima di entrare nel merito della vicenda (udienza fissata per il prossimo 23 ottobre), ha accolto il “difetto di motivazione” richiesto dai ricorrenti.

“All’esame del provvedimento della Regione – si legge nel dispositivo del tribunale amministrativo – non risultano specificate le ragioni per le quali l’amministrazione regionale ha ritenuto di discostarsi dalle indicazioni fornite dalla Provincia di Napoli”. L’ente provinciale, infatti, prospettava un accorpamento del liceo artistico “Grandi” con il liceo scientifico “Salvemini” di Sorrento: “ipotesi che – secondo i magistrati del Tar – non ha trovato alcuna considerazione nella delibera regionale”.

RIPRODUZIONE RISERVATA