Il Tar annulla il concorso per dirigente del Comune di Sorrento

comune-sorrento

SORRENTO. Il Tribunale amministrativo della Campania annulla la delibera della Giunta con la quale si procedeva ad indire la selezione interna all’ente per individuare il dirigente del IV Dipartimento che si occupa di Edilizia privata, Abusivismo, Condono, Suap, Artigianato e Commercio. Concorso che aveva portato alla nomina dell’architetto Daniele De Stefano, ma che era stata impugnata dall’ex dirigente Francesco Saverio Cannavale.

Il Tar aveva già accordato la sospensiva del provvedimento con il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo, che ha provveduto a nominare due funzionari ad interim per la gestione delle attività del IV Dipartimento. In particolare al dirigente Donato Sarno erano stati affidati i settori relativi a Suap, Artigianato e Commercio, mentre Antonino Giammarino si occupava di Edilizia privata, Abusivismo e Condono in attesa della decisione definitiva dei giudici amministrativi.

Il tar, quindi, lo scorso 27 settembre si è espresso nel merito annullando la delibera della Giunta. Per questo il sindaco Cuomo ha confermato le nomine per i due dirigenti che si occupano ad interim dei settori del IV Dipartimento in attesa “delle conseguenti decisioni organizzative da adottarsi ed attuarsi con appositi provvedimenti”.