Capri Watch fashion & Accessories

Il successo del weekend rosso Ferrari a Sorrento – foto –

ferrari-sorrento-4

La Costiera sta vivendo un fine settimana dall’intenso color rosso Ferrari. In piazza Angelina Lauro, a Sorrento, due giorni di grandi emozioni per gli amanti della velocità su quattro ruote e soprattutto per i tifosi della mitica scuderia fondata dal Drake nel 1929. Per tutta la giornata di ieri e fino a questa sera il centro della città del Tasso è il palcoscenico di un prestigioso evento ufficiale targato Ferrari, il primo realizzato direttamente in collaborazione con la casa di Maranello e patrocinato dal Comune di Sorrento.

ferrari-sorrento-9

Dalle 9:30 fino alle 20 si può assistere a uno show car della F2001, la monoposto che conquistò il titolo di campione del mondo con alla guida Michael Schumacher. Si tratta della vettura con la quale il pilota tedesco si aggiudicò ben 10 gare di campionato agli albori del terzo millennio e che gli consentì di vincere il quarto dei sette titoli iridati della sua sfavillante carriera.

Durante la kermesse di Sorrento, gli appassionati non devono, però, limitarsi ad ammirare il bolide del Cavallino Rampante in mostra, ma possono essere protagonisti della manifestazione. A movimentare l’evento, infatti, ci sono due competizioni che prevedono la diretta partecipazione del pubblico. La prima consiste in una gara di pit stop, in cui è possibile creare la propria squadra, e sfidarsi con gli altri team su chi è il più veloce ad effettuare il cambio gomme di una vettura di F1. Inoltre sono a disposizione dei visitatori due simulatori ufficiali Ferrari, per provare l’emozione di guidare una vera vettura di Formula 1 lungo i tracciati del Mondiale.

ferrari-sorrento-8

“È una grande occasione per il Club Ferrari Sorrento e per i cittadini”, dice Gennaro Astarita, presidente del sodalizio: “Ce l’abbiamo messa tutta per portare un evento ufficiale Ferrari qui in Costiera. È per questo che ringrazio il sindaco Giuseppe Cuomo e l’amministrazione comunale di Sorrento. In particolare, l’assessore Rachele Palomba e il consigliere Emiliostefano Marzuillo, che ci hanno aiutato nella realizzazione di questo sogno. Speriamo sia solo il primo di una lunga serie di eventi”.

“Ferrari e Sorrento sono due nomi che rendono l’Italia famosa nel mondo», commenta l’assessore Palomba. «Per Sorrento è un grande piacere ospitare un evento Ferrari, uno dei brand simbolo del Made in Italy – aggiunge il sindaco Cuomo -. La Rossa di Maranello è, infatti, una ambasciatrice del nostro Paese, conosciuta e apprezzata in tutto il mondo. Senza contare i tantissimi appassionati che attraverso l’attività dei club contribuiscono a diffondere la passione per questo mito a quadro ruote”.

ferrari-sorrento-7

A guidare la spedizione in Costiera della Rossa di Maranello è Gianni Anderlini, capo meccanico del team che in passato è stato al fianco di Schumacher ed ora segue Sebastian Vettel e Charles Leclerc. “Portare una monoposto nelle piazze – spiega – non è come essere in pista, però è qui che il pubblico e gli appassionati possono toccare con mano questi bolidi e capire il nostro lavoro partecipando alle competizioni che organizziamo per loro. Siamo considerati gli ambasciatori della Ferrari, che con queste iniziative vuole avvicinare i tifosi alle attività della scuderia. Per questo siamo grati a Sorrento ed agli appassionati che sono qui”.

ferrari-sorrento-3

E sono in tanti che già nella giornata di ieri, nonostante il meteo incerto, hanno preso d’assalto il box Ferrari in piazza Lauro. “È un sogno che si avvera” spiegano Alessandro Ponticorvo e Lino Esposito (foto a sinistra), reduci da un cambio gomme in stile Formula 1: “Siamo tifosi della Rossa fin da piccoli e poter toccare con mano il mito rappresenta un’emozione unica”. Mentre si avvicendano le squadre che si contendono il record per la sosta più veloce, i più piccoli si fanno fotografare seduti sulle possenti gomme posteriori o accanto al posto guida mentre impugnano il volante fantascientifico pieno di luci colorate e pulsanti.

ferrari-sorrento

Nel frattempo c’è chi si cimenta al volante per fare tre giri di pista e tentare di stabilire il miglior crono. “Un’esperienza estremamente realistica con lo sterzo che vibra quando perdi il controllo e finisci nella ghiaia”, spiegano Luigi Russo e Pietro De Gennaro (foto a destra) appena scesi dal simulatore: “È tutto molto divertente. Mai avremmo pensato di poter vedere così da vicino nella nostra Sorrento la macchina che ha portato Schumacher alla vittoria del Campionato del mondo”.