Il Sorrento Calcio insorge contro gli arbitri

gaetanomastellone

La dirigenza della compagine rossonera, dopo aver analizzato gli evidenti errori arbitrali delle ultime due gare di campionato, Viareggio e Benevento, ha conferito mandato al vice presidente Gaetano Mastellone di inviare una nota formale al designatore Farina.

In una nota il club sottolinea che “la squadra è impegnata nella lotta per la salvezza che desideriamo raggiungere senza ulteriori, ripetiamo, evidenti sviste”.

Mastellone aggiunge: “Basta! Sin da domenica prossima nel derby con gli amici avellinesi, che sarà certamente una gara all’insegna dell’ospitalità sorrentina alla quale siamo abituati, non vogliamo più avere arbitri e guardalinee “distratti”. Quest’anno già abbiamo, per evidenti e dimostrabili sviste da parte della terna arbitrale, dovuto lasciare sul terreno di gioco diversi punti. Rammento che noi siamo sempre il Sorrento con la “S” maiuscola”.

“Quest’anno – prosegue Mastellone – per una serie di situazioni dobbiamo lottare per la salvezza e vogliamo farlo sino all’ultimo nel segno della nostra grande sportività, ma desideriamo farlo con comportamenti giusti in campo. Il calcio di rigore che abbiamo subito a Benevento, che poi ci ha fatto perdere la partita, è assolutamente inesistente. Basta guardare con la dovuta attenzione il filmato della Rai. Il Benevento è una squadra forte, con un grandissimo presidente e certamente non ha bisogno di regali. Ma anche noi siano il Sorrento e desideriamo essere rispettati”.

“Quest’anno – conclude il vice presidente rossonero – già ho avuto modo di lamentarmi pubblicamente di certi arbitraggi, lo faccio ancora e questa volta con la certezza che anche il Sorrento abbia, per il futuro, qualità operativa da parte dei direttori di gara. Solo questo chiediamo come società, anche a nome della nostra seria e sportiva tifoseria”.