Il sindaco di Capri: “Regolamentare gli sbarchi sull’isola”

capri-porto

CAPRI. E’ un vero e proprio grido d’allarme quello lanciato dal primo cittadino di Capri, Gianni De Martino, intervenuto nel corso del Festival del Paesaggio, organizzato dall’Associazione Tecnici e Progettisti dell’Isola di Capri.

Dopo la proiezione del documentario “Lezioni di Paesaggio” di Michel Jakob con interventi del famoso paesaggista e di Cesare de Seta, Francesco Durante e Joao Nunes, il sindaco ha ribadito l’intenzione dell’amministrazione comunale di Capri di intervenire in merito al problema sovraffollamento e sostenibilità.

“A Capri abbiamo superato il limite di sostenibilità dei flussi e ogni giorno viviamo problemi di congestionamento che danneggiano irreparabilmente la nostra immagine – ha dichiarato De Martino – siamo pronti ad emanare un provvedimento straordinario per una razionalizzazione degli arrivi e la disciplina dei trasporti interni per migliorare la vivibilità e il paesaggio della nostra isola”.

Un’eventuale stretta degli sbarchi a Capri provocherebbe, ovviamente, ripercussioni su tutto il comparto turistico regionale. La maggior parte dei turisti che soggiornano nelle località campane, prime tra tutte quelle della penisola sorrentina, hanno quasi sempre inclusa nel pacchetto vacanza un’escursione a Capri. Le conseguenze, quindi, di un eventuale provvedimento di regolarizzazione degli arrivi, così come paventato dal sindaco, sarebbero estremamente gravi per tutto l’incoming.