Il Sant’Agnello conquista i play-off

sant'agnello-calcio

Il Sant’Agnello trionfa al Campo Italia di Sorrento e conquista i play-off del girone B di Eccellenza Campania. Stroncate sul nascere le speranze della Scafatese del patron Cesarano che dopo 36 minuti di gioco si ritrova già sotto di 3 reti. Un successo che regala ai costieri la qualificazione alla fase nazionale per poter conquistare la promozione in serie D, sfuggitagli in regular season.

Agli uomini di mister Turi sarebbe bastato anche un pareggio ma il divario tra le due formazioni è netto ed infatti l’equilibrio iniziale dura appena 3 minuti, il tempo di far arrivare la palla sul destro del giovane Giuseppe Sibilli che con una pregevole semirovesciata costringe l’incolpevole Fantasia a raccogliere la sfera dal fondo della rete. I padroni di casa sono carichi come una molla e a gran ritmo assaltano l’area di rigore dei canarini. Il raddoppio arriva al 21’ con capitan Giulio Russo, bravo a deviare di testa il perfetto cross dalla destra di un incontenibile Giovanni Micallo. LA Scafatese prova una timida reazione guadagnando una serie di corner e un calcio piazzato sulla trequarti, calciato di poco a lato con grande potenza dal terzino Gallo. Dopo la mezzora, a colpire però è di nuovo il Sant’Agnello stavolta con il più “esperto” dei Sibilli, Salvatore, che dopo aver fallito una ghiottissima occasione su assist proprio del figlio, si riscatta con un calcio di punizione dal limite che sorprende Fantasia. Prima dell’intervallo arriva anche la rete degli ospiti: Di Donna atterra in area uno sgusciante Guadagno, espulsione e calcio rigore, trasformato dallo stesso attaccante gialloblu.

Nonostante l’inferiorità numerica per tutta la ripresa, il Sant’Agnello controlla il risultato senza eccessivi patemi d’animo grazie anche ad un paio di interventi prodigiosi del valido portiere Napolitano. Col passare dei minuti aumenta soltanto il nervosismo in campo con gli ospiti che iniziano a masticare amaro per il sogno infranto. Al 73’ De Rosa firma il poker, chiudendo definitivamente la contesa, con un preciso tap-in sulla ribattuta corta del portiere scafatese. Servono a poco le sostituzioni dell’allenatore Incitti, orfano di capitan Teta (out per infortunio muscolare), ed a realizzare il gol del 4-2 finale è il santanellese Russo che devia sfortunatamente nella propria porta una punizione di Ferrentino dalla trequarti.

Per il Sant’Agnello si aprono ora le porte della fase nazionale, ad attenderlo ci sono i catanesi dello Scordìa, giunti secondi in campionato alle spalle del Siracusa. Si comincia subito domenica prossima con la gara di andata al campo Italia di Sorrento, il ritorno in Sicilia tra 14 giorni.