Capri Watch fashion & Accessories

Il PD di Massa Lubrense: Dove sono gli atti per la disciplina delle spiagge libere?

puolo-14620

Come vengono disciplinate le convenzioni per l’affidamento in gestione delle spiagge libere? Se lo chiedono i vertici del Partito Democratico di Massa Lubrense che lamentano poca trasparenza da parte dell’amministrazione nella diffusione degli atti.

Di seguito la nota diffusa dalla sezione del Pd di Massa Lubrense:

Abbiamo atteso 15 giorni nella speranza che venisse pubblicata l’essenziale ordinanza sulla regolamentazione delle spiagge libere invece eccoci qui. A Massa Lubrense la politica è stata fatta a suon di dichiarazioni e comunicati su Facebook, che mal si addice al nostro modo di basare l’analisi politica su fatti, elementi concreti.

Negli scorsi giorni ci sono state diverse segnalazioni, da residenti e non, riguardo la poca chiarezza del provvedimento sulle spiagge libere, causate dal timore che questo possa portare ad una privatizzazione o a chissà cos’altro. Sia chiaro, abbiamo auspicato per una regolamentazione delle spiagge libere per questo periodo, ma il nostro desiderio di capire verso quale direzione si stesse andando non è stato al momento esaudito.

Le informazioni di cui siamo a conoscenza, a 15 giorni dal comunicato Facebook, ci dicono che le spiagge libere sono state regolate tramite convenzioni con coloro che sono diventati, a questo punto, i gestori. Convenzioni che si basano sulla “delibera di giunta n.43 del 03.06.2020” e sulla “delibera regionale numero 50\2020”.

Ad oggi, rispetto alla trasparenza proclamata sui social, non è seguito nessun atto: di documenti ufficiali nell’albo pretorio non c’è traccia alcuna. Ma non è tutto, perché nel frattempo la regione Campania ha emesso una nuova ordinanza (la n.56) con la quale tende a regolare anche le spiagge libere e prevede che: “Il sindaco, mediante propria ordinanza, potrà in caso di necessità adottare ulteriori prescrizioni per ridurre ulteriormente l’eventuale contagio da Covid 19”.

Francamente, crediamo che un provvedimento così improntante debba essere sostenuto da un fondamento normativo valido e pubblico, e che non sia concepibile un’asimmetria informativa di questo genere.

Date le premesse, oggi il Partito Democratico di Massa Lubrense, tramite il suo segretario cittadino Gianvito Gargiulo, ha effettuato l’accesso civico con la speranza di poter contribuire alla pubblicazione di questi documenti. Attendiamo fiduciosi che venga restaurata la trasparenza degli atti pubblici e che il Consiglio comunale ritorni ad avere un ruolo centrale nelle decisioni politiche della nostra città.