Il Pd cambia candidato all’ultimo minuto, è caos a Vico Equense

VicoEquenseMunicipio

VICO EQUENSE. Urla e litigi all’ufficio elettorale del Comune. L’acceso scambio di vedute tra candidati ha animato la mattinata destinata alla presentazione delle liste per le elezioni amministrative di giugno. Si è reso perfino necessario l’intervento dei carabinieri per placare gli animi.

Le discussioni sono legate alla presentazione a sorpresa della lista del Pd a sostegno di Andrea Buonocore, candidato espressione della maggioranza di centrodestra. Una scelta sconosciuta anche ai candidati a consigliere dello stesso partito.

Fino a ieri, infatti, i Democrat appoggiavano il candidato Maurizio Cinque, insieme ad altre 4 liste civiche, espressione della sinistra. A sbalordire i presenti è stata la segretaria del circolo Pd di Vico Equense, Franca Rossi, nel depositare la lista a supporto del candidato di centrodestra, alla luce di un accordo delle ultime ore, conosciuto da pochissimi.

Per questo motivo due dei candidati in lista, Marco Vanacore e Valeria De Robertis, hanno consegnato agli uffici comunali una dichiarazione di rinuncia alla candidatura, indignati all’idea di sostenere un sindaco diverso, senza alcuna condivisione. Adirati anche i sottoscrittori della lista.

Ai problemi di tipo ideologico se ne aggiungono altri relativi alla forma. La mancanza di alcuni documenti sta facendo lavorare sodo la commissione elettorale che è ancora riunita per valutare la validità delle liste.

A contendersi la poltrona di sindaco a Vico Equense saranno in tre: Maurizio Cinque, Giuseppe Russo e Andrea Buonocore. Al momento sembrano acquisiti i dati che riguardano le quattro liste civiche a sostegno di Maurizio Cinque e le tre liste, due civiche e una di Forza italia, a supporto di Giuseppe Russo. Sono ancora al vaglio della commissione le liste a sostegno di Andrea Buonocore: VICOinvolgiamo, Forza Vico e Pd.