Il Napoli si lancia all’inseguimento della Juve con un secco 3 a 0 al Palermo

Inler

La vetta si avvicina. Il nuovo stop della Juventus, che ha pareggiato 1 a 1 in casa del Parma, offre al Napoli ed alla Lazio la possibilità di ridurre il distacco.

 

 

Per ora i biancocelesti sono a meno tre e gli azzurri a cinque punti dalla capolista. Ma si attende l’esito del ricorso contro la penalizzazione per capire se il Napoli riavrà i due punti che consentirebbero di riacciuffare la Lazio.

Nel frattempo i partenopei, calano il tris contro il Palermo. Non arriva il centesimo goal di Cavani e non segna nemmeno Hamsik. Questa volta la vittoria è frutto delle reti di Maggio, Inler e Insigne./p>

Nella prima mezz’ora la squadra di Gasperini sembra più tonica e si procura due buone occasioni con l’ex Dossena (al 7°) e con Morganella (26°). In mezzo solo una trattenuta in area rosanero di Dossena su Cavani (21°) che ha fatto invocare il rigore alla panchina azzurra. Poi al 29° la rete che sblocca il risultato. Hamsik vince un rimpallo sulla sinistra e pennella un preciso cross in area per la testa di Maggio che a due passi dalla porta non può sbagliare. Dopo appena 4 minuti arriva il raddoppio ad opera di Inler. Strepitoso sinistro sotto la traversa ed il portiere Ujkani non accenna neanche la parata. La partita si mette in discesa per i partenopei. Solo al 38° Barreto batte una punizione che mette i brividi a De Sanctis scheggiando la parte alta della traversa. Nel finale di primo tempo (42°) ci prova anche Cavani, sempre su tiro piazzato, ma la palla finisce di poco al lato.

La ripresa si apre con Hamsik che già al primo minuto tira una pregevole conclusione con il mancino e sfiora il palo. Ancora lo slovacco ci prova al 55° con la palla che per poco non viene corretta in rete da Maggio. Cavani a caccia del goal ci prova ancora al 67° con una bella conclusione al volo che finisce sul corpo del portiere rosanero. Lo stesso Matador due minuti più tardi non riesce a trovare il tocco vincente su tiro-cross di Zuniga. Al 72° la partita è virtualmente chiusa. Il neo entrato Lorenzo Insigne colpisce al volo su pennellata di Inler ed è il 3 a 0. Allo scadere ancora Cavani, splendidamente lanciato in contropiede tenta il pallonetto su Ujkani ma la palla finisce fuori.

Con un rotondo tris, quindi, il Napoli stende il Palermo che rimane così ancora più invischiato nella lotta per la salvezza. Gli azzurri di Mazzarri, invece, fanno un ulteriore passo in avanti verso la leadership del campionato. Da sottolineare la buona prestazione della difesa che con Britos centrale sembra aver trovato un ottimo equilibrio.

Il migliore in campo è Inler, autore di un goal sensazionale ed anche di un pregevole assist per la rete di Insigne. Lo svizzero ha anche tenuto saldamente le redini del centrocampo anche grazie al buon contributo di Behrami, che si conferma eccezionale recupera-palloni, e di Zuniga a sinistra e Maggio a destra. Quest’ultimo sembra tornato ai livelli migliori.

Per l’arbitro Gervasoni solo ordinaria amministrazione. Una direzione di gara senza problemi. a parte il dubbio sulla trattenuta di Dossena ai danni di Cavani.