Il Napoli batte l’Atalanta per 2 a 0 e vola in testa alla classifica

HiguaininNapoliAtalanta

Il Napoli soffre ma alla fine riesce a scardinare il bunker difensivo dell’Atalanta. Ci vogliono gli innesti nel corso della ripresa di Hamsik e Callejon per avere la meglio sulla squadra di Colantuono.

 

I bergamaschi sono ben organizzati nel reparto arretrato ed i giocatori di Benitez per l’intero primo tempo si trovano ad essere imbrigliati. Nel finale, però, il duo di ex madridisti, Higuain e Callejon, riesce a piegare la resistenza dei nerazzurri.

Nel primo tempo si vivono poche emozioni. Da segnalare solo il tiro di Cigarini – uno degli ex della partita – che all’11° impegna Reina al termine di una ripartenza. Due minuti dopo è Pandev a rendersi pericoloso ben imbeccato da Insigne, ma Consigli para. La prima frazione si chiude senza altri sussulti particolari.

Nella ripresa ci si attende un Napoli più votato all’attacco, ma la prima occasione è al 47° per l’Atalanta, con Denis – un altro ex azzurro -, che chiama Reina alla difficile deviazione in angolo. È la scossa giusta perché da quel momento gli azzurri danno vita ad un vero e proprio arrembaggio, anche se per vedere una conclusione pericolosa bisogna attendere il 58° con Pandev che tira verso la porta ed il pallone rimpallato finisce ad un soffio dal palo. Entrano Callejon ed Hamsik ed il Napoli cambia volto. La squadra sembra più volitiva ed alla fine arriva il meritato vantaggio. È Higuain che al 71° sfrutta un rimpallo in area tra lo slovacco ed un difensore per tirare un preciso rasoterra che beffa Consigli. Due minuti dopo Cigarini si fa espellere per una brutta entrata su Callejon e la partita sembra segnata. Lo stesso spagnolo, infatti, all’81° mette in cassaforte il risultato al termine di una bella zione Insigne–Dzemaili, con lo svizzero che lo innesca di tacco: tiro ad incrociare ed è il 2 a 0. Nel finale Higuain potrebbe siglare la doppietta personale, ma il pallone finisce di poco al lato.

Il Napoli, quindi, ottiene il risultato che ci si attendeva alla vigilia. Grazie alla vittoria sui bergamaschi gli azzurri si portano in vetta alla classifica, anche approfittando del pareggio tra Inter e Juventus. Ora tocca alle altre rispondere. Intanto il turnover deciso da Benitez ha consentito a molti titolari di riposare in vista della sfida di Champions con il Borussia di mercoledì prossimo. Poi si andrà a Milano in casa dei rossoneri per confermare il buon inizio di stagione.

Il migliore in campo è da considerarsi il portiere bergamasco Consigli, che più volte è riuscito a bloccare gli attaccanti partenopei. Nel Napoli da rimarcare la prestazione di Inler, che sembra tornato ad essere il faro del centrocampo che tanto bene faceva nell’Udinese e che invece ai piedi del Vesuvio sembrava essere scomparso. Probabilmente la cura Benitez sta dando i suoi frutti.

L’arbitro Rocchi è stato all’altezza della situazione ed ha diretto bene un incontro che tutto sommato non gli ha procurato particolari grattacapi. L’espulsione di Cigarini appare congrua in quanto il centrocampista atalantino si è meritato il secondo giallo, non per il fallo su Callejon, ma per l’entrata estremamente pericolosa sull’iberico.

RIPRODUZIONE RISERVATA