Capri Watch fashion & Accessories

Il giornalismo campano e la costiera sorrentina piangono Carlo Franco

carlo-franco-don-peppino

È stato firma autorevole di alcune delle maggiori testate nazionali e del Sud Italia. Oggi, a 82 anni, si è spento Carlo Franco, uno dei più apprezzati giornalisti partenopei.

Lo salutiamo con le parole del sindaco di Massa Lubrense, Lorenzo Balducelli. È proprio in questo lembo estremo della penisola sorrentina che Carlo aveva scelto di trascorrere le proprie vacanze e poi, con il passare degli anni, periodi sempre più lunghi.

È volato via un massese innamorato in modo viscerale di Massa. Carlo Franco non è più tra noi. Anche se napoletano di nascita, Carlo voleva essere massese, era un suo desiderio. Voleva esserlo per essere alla pari di Gigino Zarrella, Peppe e Stefano di Sabbatiello, suoi grandi amici, insieme a quel manipolo di persone che condividevano con lui i fine settimana e le lunghe vacanze estive vicino al bar di Osvaldo. Per tanti era la grande firma dei giornali napoletani, per tutti noi un amico con cui condividere una partita a tressette e con il quale non si parlava mai di lavoro. Carlo non è più con noi. Ci mancheranno il suo attento spirito critico, animato dalla voglia di far decollare Massa Lubrense verso l’olimpo delle grandi mete turistiche internazionali. Ci mancheranno i suoi consigli, il suo cogliere da un piccolo episodio il senso profondo dell’animo massese. Ciao Carlo, un saluto pieno di affetto a nome mio e dei massesi tutti.

Nella foto in alto Carlo Franco è con un altro dei personaggi simbolo di Massa Lubrense scomparso di recente, don Peppino Esposito.

Alla famiglia le condoglianze della redazione di SorrentoPress e personali del direttore Massimiliano D’Esposito.