Il Comune riassegna le concessioni al porto di Marina Lobra

marina-della-lobra

MASSA LUBRENSE. Dopo la sentenza del Tar Campania di lunedì scorso con la quale i giudici amministrativi regionali hanno accolto i ricorsi contro il restyling del porto di Marina Lobra, il responsabile del servizio Manutenzione ha disposto la riacquisizione in favore del Comune delle aree precedentemente immesse in possesso in favore della Marina della Lobra srl.

La decisione del Tar, quindi, ha, di fatto, annullato il divieto di proroga delle concessioni demaniali marittime fino al 31 dicembre del 2020. Per questo motivo il dirigente del Comune di Massa Lubrense, Antonino Prisco, ha stabilito di “riammettere in possesso di Liberato Meo, Antonio Amoruso, della società Bagni delle Sirene sas, della cooperativa Marina della Lobra e della Pro Loco Massa Lubrense le aree ricomprese nei rispettivi atti di concessione“.

Ovviamente, con lo stesso provvedimento, viene comunicato ai concessionari che “il Comune si riserva l’esercizio del potere di revoca delle concessioni in caso di esito positivo del procedimento di rilascio in favore della Marina della Lobra srl in seguito alla nuova convocazione della Conferenza di servizi così come disposta dal Tar”.