Capri Watch, fashion accessories

Il Comune di Sorrento a caccia degli evasori della Tari

cartelle-pazze

SORRENTO. Il Comune punta ad incastrare i furbetti della tassa sui rifiuti. Attività di contrasto all’evasione che vede impegnati i funzionari dell’ufficio Tributi dell’ente di piazza Sant’Antonino, insieme con i dipendenti della Andreani Tributi, la società che si occupa della riscossione delle imposte locali per conto dell’amministrazione del sindaco Giuseppe Cuomo.

Nel mirino della task force contro gli evasori, che fa capo al dirigente Donato Sarno, questa volta sono finiti coloro che non hanno versato il corrispettivo Tari per gli anni 2016 e 2017. In molti evidentemente stando alle cifre. I ruoli suppletivi fanno, infatti, riferimento a 116mila 585 euro per il 2016 ed altri 160mila 435 euro per il 2017. In totale, quindi, poco meno di 280mila euro che al momento mancano nelle casse comunali. Somme comprensive anche dell’addizionale provinciale.

Nell’elenco ci sono coloro che hanno ancora pendenze con il Comune di Sorrento. Nel caso non saldino il debito entro i termini stabiliti nei loro confronti scatteranno le ingiunzioni di pagamento con l’obbligo di pagare le sanzioni e gli interessi di mora previsti.