Capri Watch fashion & Accessories

I titolari di strutture extralberghiere chiedono al Governo di riaprire

b&b-generico

I titolari di strutture extralberghiere di tutta Italia, attraverso i propri rappresentanti sul territorio, scrivono al Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, chiedendo di avere la possibilità di riaprire le loro attività ed anche l’assegnazione di contributi a sostegno della categoria.

Di seguito la lettera indirizzata al premier.

Egregio Presidente,

le scriventi Associazioni territoriali rappresentanti il settore della ricettività extra alberghiera, a fronte dell’ultimo Dpcm del 26.04.2020 ritengono opportuno fare presente che nel suddetto documento non sono stati fatti cenni sia sulle strutture ricettive extraalberghiere incluse nel codice ATECO 55.2, che alle strutture ricettive extra alberghiere non imprenditoriali.

Al riguardo si richiede una integrazione urgente attraverso l’introduzione di un emendamento che contenga la possibilità di una riapertura immediata delle stesse poiché è indubbio che, grazie alla loro capillare presenza all’interno di molti territori, possano fungere da supporto indispensabile in considerazione del riavvio di ulteriori attività produttive nel Paese e delle reali difficoltà che incontrano le strutture alberghiere che, in questo particolare periodo storico, non riescono a garantire una continuità di apertura e di gestione. Soprattutto, si ritiene che le strutture ricettive extra alberghiere, per la loro stessa connotazione strutturale (ad esempio le Case per Vacanze) siano in grado di garantire le adeguate misure di distanziamento sociale utili al contenimento della diffusione del virus Covid-19.

Inoltre, come più volte ribadito anche attraverso altre istanze presentate nel corso di queste settimane si richiede, così come previsto per le attività imprenditoriali, il riconoscimento di un sostegno anche per coloro che gestiscono strutture ricettive in forma non imprenditoriale (perciò senza obbligo di partita iva), regolarmente censite da Regioni, Province e Comuni per le quali l’attività svolta rappresenti una irrinunciabile fonte di reddito; si tratta di un sostegno che potrebbe essere riconosciuto a condizione che la persona fisica titolare della struttura non abbia già goduto di altre forme di sostegno.

Fiduciosi in una Vostra risposta al riguardo, restiamo a disposizione per ulteriori chiarimenti e cogliamo l’occasione per porgere i nostri più cordiali saluti.

Tra gli altri hanno sottoscritto il documento:

Giambattista Scivoletto
Amministratore Bed-and-Breakfast.it
Bed-and-Breakfast.it

 

 

Maurizio Battelli
Presidente Associazione Extra
Maurizio Battelli

 

Vincenzo Costa
Rappresentante Gruppo Gestori Extralberghieri
GRUPPO GESTORI EXTRALBERGHIERI

Valerio Nicastro
Presidente Associazione Host Italia
Host Italia – Associazione nazionale

Delia di Maio
Presidente A.st.a.r associazione stabiese attività ricettive extralberghiere
ASTAR Associazione stabiese attivita’ ricettive

Roberto Sbrizzi
APABB associazione pompeiana affittacamere e bed&breakfast
Roberto Sbrizzi

 

Sergio Fedele
Presidente Atex Associazione Turismo Extralberghiero Penisola Sorrentina, Isola di Capri e Costiera Amalfitana

Agostino Ingenito
Abbac – Associazione dei Bed & Breakfast ed Affittacamere della Campania
Abbac Associazione dei Bed & Breakfast ed Affittacamere della Campania

 

 

 

Aldo Avvisati
Presidente Rete Vesuviana di Ospitalità Diffusa (AreV-OD)
Arevod – Ospitalità Diffusa per un Turismo di Qualità intorno al Vesuvio