I Cantieri Palumbo acquisiscono la Isa Yachts di Ancona

isa-yacht-palumbo

I Cantieri Palumbo conquistano l’Adriatico. L’azienda napoletana guidata da Antonio Palumbo da ieri gestisce ufficialmente anche i cantieri Isa Yachts di Ancona, un marchio storico della nautica mondiale con attrezzature e spazi straordinari: basti pensare che si potranno costruire contemporaneamente ad Ancona tre yacht fino a cento metri di lunghezza.

La firma del passaggio dell’azienda alla famiglia Palumbo è arrivata solo dopo che Il Comitato Portuale di Ancona ha approvato la richiesta di concessione demaniale trentennale della Palumbo Group, che subentra, quindi, a tutti gli effetti, nella gestione del cantiere Isa Yachts. Un lavoro certosino quello condotto sulle sponde dell’Adriatico. La Palumbo Group Spa., infatti, dopo aver già ottenuto il 30 giugno scorso l’autorizzazione da parte del Tribunale di Ancona della cessione dell’azienda, ha presentato l’istanza all’Autorità Portuale per ottenere la concessione degli spazi demaniali utilizzati dai cantieri.

E la svolta è arrivata quando il Comitato Portuale di Ancona ha ratificato la richiesta di concessione trentennale. Superato anche questo step ieri il passaggio effettivo di Isa Yachts che resterà sempre attivo come brand di quel sito produttivo a Palumbo Group. “Siamo particolarmente contenti di questa nuova acquisizione – ha detto Antonio Palumbo, che con i figli Giuseppe e Raffaele, gestisce un vero e proprio impero della cantieristica navale nel Mediterraneo – perché ci consente di sviluppare molto il settore delle nuove costruzioni su cui siamo impegnati da anni con grandi apprezzamenti in tutto il mondo”.

I cantieri di Ancona saranno operativi da subito. “La premessa sostanziale dell’acquisizione della Isa Yachts da parte di Palumbo Group Spa – ha sottolineato il patron del gruppo napoletano – è il mantenimento della produzione degli yachts ad Ancona, polo nautico straordinario da sostenere ed espandere”.

La Palumbo Group è una eccellenza della cantieristica napoletana esportata in tutto il Mediterraneo. Tutto inizia nel 1967: nel porto di Napoli nasce una piccola azienda di carpenteria di supporto al mercato locale di riparazione navale. In poco meno di 50 anni quella piccola azienda è diventato un gruppo con quattro diverse divisioni e cinque sedi (a cui si aggiunge un ufficio commerciale affiliato a Monaco) e rappresenta il maggiore centro nel Mediterraneo per la manutenzione e refitting navale, con un sistema di infrastrutture in continua espansione.

Il gruppo ha costruito e consolidato la sua reputazione grazie a un team di professionisti che avevano un obiettivo comune molto preciso: supportare i clienti attraverso un’ampia gamma di servizi espletati con estrema puntualità; vendita e assistenza post-vendita con una rete di infrastrutture Palumbo Superyachts a Napoli, Messina, Malta, Marsiglia. Attualmente il gruppo Palumbo vanta un incredibile portafoglio clienti e collabora con i protagonisti del panorama nautico. Recentemente ha annunciato anche l’acquisizione del suo quinto cantiere con base a Tenerife che rappresenta un’importante mossa per rinforzare la presenza al di fuori del bacino del Mediterraneo.