Grammofono e dischi d’epoca, Caruso canta ancora a Sorrento

dischi-enrico-caruso-sorrento

SORRENTO. Ascoltare la voce di Enrico Caruso, incisa su dischi originali, diffusa da un grammofono d’epoca. Vivere questa fantastica esperienza, riservata ai fan del leggendario tenore napoletano, ma anche a tutti i curiosi, sarà possibile dal primo all’8 settembre, presso il Chiostro di San Francesco, a Sorrento, grazie ad una iniziativa promossa dall’assessorato alla Cultura del Comune di Sorrento ed alla disponibilità dello storico Guido D’Onofrio,

Ogni sera, dalle ore 20:30 alle ore 22, un grammofono “Columbia” riprodurrà dischi originali a 78 giri, tutti autografati, che fanno parte della collezione che D’Onofrio ebbe in dono dal figlio di Caruso, Enrico jr. nel 1986, per riconoscenza della passione e dell’ammirazione nei riguardi dell’illustre genitore.

Il pubblico potrà così godere di opere, romanze italiane, canzoni napoletane, spagnole, francesi ed americane.
Alla serata inaugurale, in programma per l’1 settembre, interverranno, oltre al sindaco Giuseppe Cuomo, e all’assessore Maria Teresa De Angelis, gli attori Pino Bruno e Maurizia Pavarini, e il pronipote di Enrico Caruso, Federico Caruso.