Gli scarichi della pescheria nella fogna bianca, ordinanza del sindaco

scarichi-illeciti1

SORRENTO. Le acque di lavorazione dei prodotti ittici vengono scaricate nella rete della pluviale e non nella fogna. E’ quanto hanno accertato gli agenti della polizia municipale di Sorrento e gli ispettori dell’Asl Napoli 3-Sud, coadiuvati da personale dell’ufficio Tecnico comunale e da quello della Gori nel corso di un sopralluogo effettuato venerdì scorso nella pescheria che sorge al civico 5 del viale Nizza.

Nei confronti del titolare dell’attività commerciale, quindi, il sindaco Giuseppe Cuomo ha emesso un’ordinanza con la quale gli impone “di interrompere ad horas lo scarico dei reflui provenienti dall’attività di lavorazione dei prodotti ittici nelle condotte della rete pluviale pubblica (fogna bianca) di viale Nizza”.

Lo stesso primo cittadino di Sorrento, inoltre, ha intimato al proprietario della pescheria “di presentare entro e non oltre 30 giorni dalla notifica dell’ordinanza, al dipartimento di Prevenzione dell’Asl ed al Comune, tutta la documentazione tecnico-amministrativa, a firma di un tecnico abilitato, necessaria ed indispensabile ad effettuare i lavori diretti a conseguire il regolare smaltimento dei reflui, nel rispetto dei vincoli edilizi e del D. Lgs. 152/06, compresa l’autorizzazione da rilasciarsi da parte dell’Ente d’Ambito Sarnese-Vesuviano al fine di regolarizzare lo scarico”. In mancanza scatterà la denuncia penale.