Gioia Napoli con Mertens, Insigne e Dzemaili: Verona piegato 3 a 0 al Bentegodi

Mertens-verona

Il Napoli, nonostante una formazione largamente rimaneggiata, ha espugnato il Bentegodi, battendo per 3-0 il Verona. Juve e Roma hanno vinto come era prevedibile, ma due punti preziosi, in chiave qualificazione alla prossima Champions League, sono stati guadagnati sulla Fiorentina, costretta al pari, dal Torino.

 

La gara:

Il Verona ha incominciato bene la partita, giocando i primi 20 minuti da grande squadra, chiudendo il Napoli nella propria metà campo, ma senza mai riuscire a creare pericoli alla porta di Rafael.

Il vantaggio degli azzurri lo segna Mertens, al 27’ con un destro a girare chirurgico, che prima bacia il palo e poi si infila nella lentamente nella rete. Il primo tempo si conclude con un Napoli che gioca sul velluto, ma non trova la palla giusta per piegare il Verona prima del riposo. Nel secondo tempo, al 4’ Toni ha la palla per l’1 a 1, ma il bomber spara centralmente da buona posizione. Al 9’ Pandev solo davanti a Rafael spara in curva, sciupando la più ghiotta delle occasioni per il raddoppio. Il colpo del ko arriva al 27’ con la prima rete stagionale in campionato del neo entrato Insigne, abile a sfruttare al meglio un assist delizioso di Maggio (migliore in campo). Quattro minuti dopo, infine, arriva il 3-0, realizzato con un facile tap in da Dzemaili su conclusione di Insigne.

RIPRODUZIONE RISERVATA