Gemellaggio tra le Città di Sorrento e Recanati nel nome di Torquato Tasso e Giacomo Leopardi

gemellaggio-sorrento-recanati

SORRENTO. Una delegazione del Comune, guidata dal sindaco, Giuseppe Cuomo, sarà a Recanati domani 29 novembre, per ratificare il gemellaggio tra le due città nel nome di due grandi protagonisti della nostra letteratura: Torquato Tasso e Giacomo Leopardi. Ad accoglierli, il sindaco Francesco Fiordomo e l’assessore alla Cultura, Rita Soccio.
Il poeta recanatese nutrì sempre una particolare predilezione per l’autore della Gerusalemme Liberata, dedicandogli una delle Operette Morali, in cui rinnova la sua incondizionata “reverenza”.
“Le nostre città di Recanati hanno in comune il bel canto – spiega il sindaco, Giuseppe Cuomo – Sorrento, il culto del tenore Enrico Caruso, Recanati quello di Beniamino Gigli, al quale ha dato i natali. Questo gemellaggio si propone di rafforzare non solo la collaborazione fra le due località, ma anche fra le regioni Marche e Campania e di promuovere un’azione diretta alla costruzione di una sinergia culturale, oltre che commerciale e turistica”.
La cerimonia si terrà proprio in occasione delle celebrazioni per la morte del tenore Gigli, nell’ambito delle quali la città di Recanati assegna il Memorial Gigli a personaggi di spicco del mondo della musica.
Con il sindaco Cuomo, saranno presenti l’assessore alla Cultura, Maria Teresa De Angelis, la presidente e la consigliera della Commissione Comunale Pari Opportunità, Lucrezia Trovato e Rosaria Apreda.