Furto in un negozio, nei guai due ragazze

furto-profumeria

VICO EQUENSE. Nella giornata di ieri, i carabinieri della locale stazione hanno arrestato una ragazza 18enne rumena e denunciato in stato di libertà la sorella 17enne per furto aggravato continuato.

Le due giovanissime, provenienti da Napoli dove vivono in un campo rom ed entrambe con precedenti specifici, si erano recate in un negozio di casalinghi e profumeria e sono state colte sul fatto dal proprietario mentre rubavano prodotti cosmetici.

Il negoziante, che già nei giorni scorsi aveva rilevato l’ammanco di diversi generi di profumeria, rendendosi conto, grazie agli impianti di videosorveglianza interna del proprio negozio, che le autrici dei furti erano due giovani donne, appena viste entrare le sorelle, ha deciso di tenerle d’occhio e, infatti, è riuscito in tal modo a coglierle in flagranza.

Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia municipale di Vico Equense, che erano in zona e poi i carabinieri che, hanno fermato le due per il furto appena commesso. Inoltre, grazie alle riprese delle telecamere dei due giorni della settimana precedente in cui le donne, chiaramente riconoscibili nei video, avevano rubato nel negozio, i militari dell’Arma hanno proceduto all’arresto della 18enne ed alla denuncia in stato di libertà della minore, affidata ad un familiare.

Il valore dei beni rubati nei tre raid dalle ladre, tutti prodotti di profumeria e cosmetici, ammonta a circa mille euro.

Nella mattinata di oggi la 18enne, dopo aver trascorso la notte nelle camere di sicurezza dei carabinieri, affronterà il rito direttissimo presso il tribunale di Torre Annunziata.