Furti in abitazione a Massa Lubrense, 2 arresti

vico-carabinieri

MASSA LUBRENSE. Quando nel primo pomeriggio è arrivato il comunicato del sindaco Balducelli relativo alle operazioni di polizia di Stato e carabinieri che hanno portato all’arresto di soggetti ritenuti responsabili dell’ondata di furti in appartamento a Massa Lubrense, abbiamo drizzato le antenne e tentato di capire quando e dove hanno avuto luogo i blitz delle forze dell’ordine. Ora, finalmente, siamo riusciti a fare chiarezza sulla vicenda.

polizia-sorrento-11

I militari dell’Arma, coordinati dal capitano Marco La Rovere, hanno effettuato un arresto tre giorni fa, a Vico Equense. A finire in manette un cittadino albanese bloccato mentre si dava alla fuga con alcuni complici dopo aver commesso un furto a Massa Lubrense. Nel mirino della gang era finita una casa vacanze dalla quale i ladri sono riusciti a portare via 10mila euro in contanti ed un’Audi Q5 del valore di circa 50mila euro. Vittime del raid i componenti un nucleo familiare di turisti inglesi. I complici dell’arrestato sono riusciti a dileguarsi.

Risale ad una decina di giorni fa, invece, l’operazione condotta dalla polizia di Stato. In questo caso si è proceduto all’esecuzione di un ordine di custodia cautelare nei confronti di un uomo di Napoli, Antonio Sannino, che risulta essere un pluripregiudicato. Gli agenti del vice questore Antonio Vinciguerra lo tenevano d’occhio fin da quando hanno rilevato che si era dotato di un punto di appoggio stabile nel cuore della frazione collinare di Sant’Agata sui due Golfi. L’arresto è stato eseguito insieme alla Squadra Mobile di Napoli, ma, al momento gli investigatori fanno sapere che l’uomo non risulta coinvolto in fatti criminosi commessi nel territorio di Massa Lubrense.