Capri Watch, fashion accessories

Funerale con rissa a Sorrento, corsa al Lotto

carro-funebre

SORRENTO. E’ uno di quegli episodi che se da un lato può scatenare l’ironia, dall’altro fa comprendere come sia difficile la situazione del traffico in città. Mancavano pochi istanti alle 11 di questa mattina quando si è scatenato un alterco, culminato con insulti e poi anche ceffoni, nella zone del rione Marano, nel centro di Sorrento.

Nella vicina chiesa della Beata Vergine di Lourdes si era appena conclusa una cerimonia per un funerale. Il corteo che accompagnava la salma si stava incamminando verso il cimitero di via San Renato. Quando la vettura che trasportava il feretro è giunta all’incrocio tra via Capasso ed il corso Italia, uno degli addetti del servizio funebre, vedendo che non c’erano agenti della polizia municipale a presidiare la strada, nonostante il traffico caotico, si è piazzato al centro della carreggiata per bloccare le auto che sopraggiungevano da piazza Tasso e permettere al corteo funebre di immettersi sul corso Italia.

A quel punto è sopraggiunta una Smart ed il conducente ha rifiutato di fermarsi lamentando che era già bloccato nel traffico da troppo tempo per poter dare la precedenza ad un funerale. Tra i due sono volate parole grosse, ma poi il l’automobilista che era alla guida della vettura si è allontanato.

Nel frattempo è sopraggiunto un autobus di linea dell’Eav. Anche l’autista del mezzo pubblico si rifiutava di fermarsi, ma alle insistenze dell’uomo fermo in strada non ha potuto fare altro che bloccare il veicolo. Tra i due, però, sono volati degli insulti con il dipendente dell’azienda di trasporti sceso dal bus. Quando i due sono arrivati a contatto sono volati spintoni e qualche ceffone con l’autista che ha visto i propri occhiali volare sull’asfalto. Sono poi intervenuti alcuni passanti che sono riusciti a placare gli animi, mentre il corteo funebre sin incamminava verso il cimitero.

Un episodio increscioso che, se da un lato mette in luce il poco rispetto che si può avere anche per i defunti e per chi vive momenti di lutto, dall’altro fa capire come sia alta la tensione tra gli automobilisti di Sorrento alle prese da mesi con il traffico provocato dalla chiusura del corso Italia nel tratto tra piazza Tasso e piazza Veniero per la metanizzazione.

Senza dimenticare che in questo periodo dell’anno il numero degli agenti della polizia municipale in servizio lungo le strade di Sorrento è ridotto al lumicino, con la conseguente totale mancanza di presidi nelle zone dove si vivono i disagi maggiori a causa dei blocchi alla circolazione.

Inutile dire, infine, che l’episodio sta già scatenando la corsa al Lotto.