“Formaggi Sorrento” il prodotto Galbani spopola negli USA

Mozzarella-galbani-sorrento

SORRENTO. Un successo scritto quello dell’azienda Galbani, la società leader nella produzione di formaggi, che da settembre ha lanciato sul mercato americano due nuovi prodotti: mozzarella e ricotta, che sulla confezione hanno in bella vista il nome Sorrento.

 

Una campagna mediatica a colpo sicuro che ha dato subito i sui frutti: La società ha 600 dipendenti con vendite record di 170 milioni di dollari all’anno. La storia, sia chiaro, parte da molto lontano. Ovvero dal 1947 quando Louis Russo, immigrato in America di origini sorrentine, a Buffalo, nello Stato di New York, decide di aprire una piccola ditta, la “Sorrento cheese company”. Passo dopo passo, l’azienda cresce. E diventa una realtà importante nel panorama a stelle e strisce tanto da essere acquisita dal gruppo francese Lactalis, nel 1992. La produzione aumenta come dimostrano l’apertura di altre sedi della società situate in California, Idaho e New York.

La svolta, però, arriva lo scorso mese di settembre quando viene annunciato che la Sorrento Lactalis entra a far parte della grande “famiglia” Galbani. L’accordo con Galbani è stato reso noto con un comunicato stampa pubblicato sul sito web sorrentocheese.com : “Siamo orgogliosi di annunciare un cambiamento eccitante per il marchio di formaggi Sorrento. Presto saremo conosciuti come Galbani. Galbani, famosa marca di formaggio in Italia, fa parte della stessa famiglia di formaggi della “Sorrento” ed è conosciuta in tutto il mondo per la lavorazione dei formaggi della tradizione italiana”.

RIPRODUZIONE RISERVATA