Flash mob per l’acquisizione al patrimonio pubblico della Santissima Trinità

santissimatriniteparadiso

VICO EQUENSE. L’iniziativa nasce sul web, come è ormai una prassi.

A fare da cassa di risonanza all’evento è Facebook. È attraverso il tam-tam sul social network, infatti, che gli organizzatori hanno diramato gli inviti: “Il 2 aprile tutti alla Santissima Trinità per una simbolica occupazione ed una festa popolare”.

L’obiettivo è quello di sollecitare gli enti coinvolti all’acquisizione al patrimonio pubblico di un sito particolarmente amato dalla cittadinanza. “Se hai una proposta su come utilizzare gli spazi – si legge nella comunicazione diffusa dagli organizzatori – inviala al nostro movimento, la prenderemo in considerazione e, se fattibile, ti contatteremo per realizzarla insieme”.

Il nuovo consiglio di amministrazione della Santissima Trinità e Paradiso, insediatosi solo poche settimane fa, sembra orientato a soddisfare le aspettative dei cittadini di Vico Equense.

Anche l’amministrazione guidata dal sindaco Gennaro Cinque sta portando avanti iniziative per rendere il sito un bene pubblico. Nell’ultima seduta del Consiglio comunale è stata approvata una delibera che dichiara la struttura patrimonio culturale della città.

Inoltre è stato richiesto al ministero per i Beni culturali di destinare il complesso al raggiungimento dei fini istituzionali, con priorità alle funzioni culturali, didattiche e scientifiche, a far fronte con proprie risorse ai costi di gestione dell’immobile e ad attivare le procedure di liquidazione dell’ente.