Festa Grande a Massa Lubrense per i 40 anni del circolo nautico Marina della Lobra

circolonauticomarinadellalobra

MASSA LUBRENSE. I festeggiamenti sono in programma per domani sera. Il circolo nautico Marina della Lobra compie quarant’anni ed il consiglio direttivo ha deciso di celebrare alla grande la ricorrenza.

 

Situato lì dove un tempo c’era il ristorante “Mimì”, sulla banchina di Marina della Lobra appunto, il sodalizio nasce nel lontano 1973 dalla passione per il mare di un gruppo di giovani.

Mimì, ormai anziano, era intenzionato a vendere la propria attività; al suo posto, probabilmente, sarebbe subentrato un altro ristoratore, che avrebbe rimodernato il locale, l’avrebbe forse deturpato, avrebbe sicuramente modificato la filosofia del luogo. Per nulla al mondo quei giovani l’avrebbero permesso e, scambiandosi soltanto un’occhiata, senza pensarci su due volte, decisero di acquistarlo.

Sono trascorsi quarant’anni da allora e quella nave ancora naviga, oggi sotto la presidenza del notaio Giancarlo Iaccarino, che è riuscito in questi anni a fare di un piccolo punto di ritrovo, un luogo di sport e di accoglienza, di rispetto per il mare e di serate allegre sul pontile.

Domani una grande festa animerà la sede del circolo: racconti di aneddoti e personaggi, come Eduardo De Filippo o Enzo Maiorca, che sui moli trascorrevano le loro giornate a scrutare il mare e lo scoglio del Vervece, e poi musica, danze e alcune sorprese renderanno la serata magica, sia per quegli ex giovani che oggi osservano compiaciuti il loro grande traguardo raggiunto, sia per gli attuali giovani, che, attraverso quest’evento, possono provare a capire quarant’anni di passione.

L’avvocato Maurizio De Dominicis, l’ingegnere Guido Lanzillo, l’ingegnere Girolamo Beone e il dottor Antonio Lubrano di Scorpariello, sono i componenti dell’attuale consiglio direttivo, stretti intorno al presidente Giancarlo Iaccarino e a tutti i soci.

Una festa per augurare al circolo Marina della Lobra altri cent’anni di serate goliardiche, corsi di vela, regate e passeggiate in barca.

Ovviamente tutti insieme.

RIPRODUZIONE RISERVATA