“Festa a Vico”: storia, cucina e cultura a braccetto

festa-a-vico

VICO EQUENSE. Con “Festa a Vico” un weekend non solo all’insegna dell’alta cucina ma anche della storia, della cultura e della conoscenza del territorio. Oggi, in contemporanea con l’inaugurazione della kermesse gastronomica “Festa a Vico” organizzata fino a martedì dallo chef pluristellato Gennaro Esposito, le associazioni turistiche Pro Loco e Accosta propongono tour guidati gratuiti alla scoperta del centro storico e dei musei cittadini.

Dalle ore 17 alle 19, i visitatori potranno ammirare l’antichissima cattedrale della Santissima Annunziata, simbolo di Vico nel mondo; la chiesa dell’Arciconfraternita dell’Assunta con il prezioso altare di perline restaurato per interessamento della senatrice Susanna Agnelli; il Museo mineralogico campano con le sue collezioni di minerali, conchiglie, fossili, gioielli e reperti antropologici; l’antiquarium Silio Italico con le sue testimonianze archeologiche frutto delle varie dominazioni succedutesi sul territorio secoli fa e il neonato Museo del cinema del territorio e della penisola sorrentina con proiettori d’epoca, locandine e fotobuste che rievocano l’antico legame tra la filmografia e la costiera, location di oltre cento pellicole che hanno fatto anche la storia della settima arte.

Per partecipare gratuitamente alle escursioni, che si avvalgono anche del patrocinio dell’amministrazione comunale e della locale Azienda di soggiorno e turismo, si possono anche richiedere ulteriori informazioni agli info-point di “Festa a Vico”.

L’iniziativa rappresenta un appuntamento extra inserito nel calendario delle visite guidate “Passi nel territorio” che, iniziate a marzo, proseguiranno fino a giugno permettendo la conoscenza a cittadini e turisti delle preziosità, spesso inesplorate, del territorio di Vico Equense, in un abbraccio ideale dalla costa alla montagna.