Femminicidio: Manifestazione a Sorrento contro la violenza sulle donne

Femminicidio

SORRENTO. Settantanove sedie vuote a simboleggiare tutte le donne uccise da uomini senza scrupoli, a partire da gennaio fino ad oggi.

 

È la singolare iniziativa attraverso la quale, questa mattina, il Centro italiano femminile (Cif) ricorderà le vittime del femminicidio. Dalle 10 alle 13 le 79 sedie vuote saranno collocate all’esterno della cattedrale cittadina. Su ognuna sarà indicato il nome di una donna uccisa, per il solo fatto di essere tale, da un anno a questa parte.

Una strategia particolare per sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema dei maltrattamenti ai danni del gentil sesso. È dal 1946 che il circolo cittadino del Cif, attualmente presieduto da Patricia Iaccarino, si batte per alfabetizzare le donne e sostenerle nel lavoro attraverso l’istituzione di asili nido e di colonie marine e montane.

Oggi il gruppo si batte contro il drammatico fenomeno del femminicidio, attraverso iniziative spesso singolari. La manifestazione in programma stamani è promossa in collaborazione con Rosellina Russo Gargiulo, presidente del circolo provinciale del Cif ed ex-numero uno della Provincia di Napoli. L’iniziativa si avvale anche del supporto del sindaco Giuseppe Cuomo e dell’assessore alle Pari opportunità Maria Teresa De Angelis.

“Le statistiche sulla violenza contro le donne sono impietose – sottolineano i vertici del Cif -. Occorre una rivoluzione culturale basata sul rispetto”.

RIPRODUZIONE RISERVATA