Fa tappa a Massa Lubrense il programma regionale “Porto Pulito”

marinamassa

MASSA LUBRENSE. L’appuntamento è per questa mattina, alle 10 e 30, presso lo scalo portuale di Marina della Lobra.

 

L’operazione di bonifica dei fondali sarà eseguita dai sommozzatori della Guardia costiera, con l’appoggio di un battello veloce e di una motovedetta.

L’intervento sarà coordinato dal comandante della capitaneria di porto di Castellammare, Savino Ricco, con il personale dell’ufficio locale marittimo di Massa Lubrense, diretto da Vincenzo Coppola. Interverranno anche i soci dei diving della penisola sorrentina, i subacquei del centro immersioni di Massa Lubrense, del gruppo Jean Jacques Cousteau di Vico Equense, dei circoli Tgi Diving, Futuro mare e Poseydon team, ed il personale dell’Area marina protetta di Punta Campanella, con il direttore Antonino Miccio, della società di raccolta e smaltimento dei rifiuti, Terra delle Sirene, rappresentanti delle due associazioni turistiche Pro Loco e gruppi di ambientalisti.

Un’apposita ordinanza della Capitaneria di porto disciplina il transito delle imbarcazioni nello specchio acqueo di Marina della Lobra: dalle ore 9 e fino al termine delle operazioni l’area sarà interdetta alla navigazione ed a qualsiasi attività subacqueo diversa dal programma “Porto pulito”.

A vigilare sulle operazioni sarà l’assessore regionale all’Ambiente Giovanni Romano, che spiega: “La rimozione dei rifiuti dai fondali – sottolinea l’assessore Romano – rientra nell’operazione ”Porto pulito” promossa dalla Regione Campania d’intesa con la Direzione marittima di Napoli, che ha già portato al recupero di tre tonnellate e mezzo di scarti di varia natura: ingombranti, elettrodomestici, pneumatici”.

RIPRODUZIONE RISERVATA