Errore di persona nell’inchiesta “Lucignolo”, uno degli indagati è estraneo alla vicenda

Spaccio11

PIANO DI SORRENTO. Esce dall’inchiesta sullo spaccio di droga in penisola sorrentina, Salvatore Verdolino, marittimo di Meta. Interrogato ieri (23.10.13) dal G.I.P. De Angelis del Tribunale di Torre Annunziata è stato rimesso in libertà per errore di persona.

 

I suoi legali Massimo Esposito e Carlotta Di Leva del foro di Sorrento hanno immediatamente dimostrato, documenti alla mano, che il loro assistito era imbarcato all’estero al momento dei fatti.

Pertanto con il provvedimento del G.I.P. è stata restituita la piena libertà al malcapitato Salvatore Verdolino, che a 31 anni lavora come nostromo sulle navi da crociera M.S.C. .

RIPRODUZIONE RISERVATA